Premio Omi 2022

Il 19 novembre al Polo Zanotto il riconoscimento alle migliori monografie d'impresa

Sabato 19 novembre alle 9.45 nell’aula magna del polo Zanotto, viale Università 4, si terrà la cerimonia di consegna dei riconoscimenti della sesta edizione del Premio Omi alla miglior Monografia istituzionale d’impresa, organizzato dall’Osservatorio monografie d’impresa.

L’evento si aprirà con la tavola rotonda L’Heritage d’Impresa va in scena. Coinvolgere il proprio pubblico attraverso esperienze memorabili ed emozioni suscitate condividendo i valori d’impresa”, con la partecipazione di Ali Reza Arabnia, presidente di Gecofin Spa e dell’Istituto per i valori d’impresa, Antonio Calabrò, presidente di Museimpresa, Giulia Cailotto, attrice e formatrice aziendale, Eleonora Carloni dell’Osservatorio in innovazioni digitali nelle arti e nei beni culturali del Politecnico di Milano e Francesco Mazzai, formatore in turismo dei beni culturali e ideatore di attività di gamification. Interverrà anche Elena Donazzan, assessora all’Istruzione, lavoro e Pari opportunità della Regione del Veneto e modererà Riccardo Borghero, dirigente della Camera di Commercio di Verona.

A portare i saluti del Magnifico rettore dell’università sarà Diego Begalli, direttore del dipartimento di Economia aziendale e referente al trasferimento della conoscenza e rapporti con il territorio.

Il Premio Omi 2022 sarà consegnato al Laboratorio chimico farmaceutico A. Sella di Schio di Vicenza, per la monografia “Sella 100 anni 1920-2020”, curata da Piero Casentini, Piero Martinello e Alberto Sola e pubblicata da P&P Narratori d’Impresa. Secondo classificato Matteo Scorsini Design per Toniolo Casearia Spa, con l’opera “Vero morlacco”. Al terzo posto, Grafiche Antiga per Gruppo Cimbali con “Senso espresso”. Saranno inoltre consegnate sei menzioni speciali.

L’evento è aperto al pubblico, è gradita la pre-registrazione a questo link.