Il Premio della Corte Costituzionale all’assegnista di ricerca Univr Isabella Zambotto

Il riconoscimento è stato ottenuto per la pubblicazione della monografia dal titolo "Nexum. Struttura e funzione di un vincolo giuridico"

Isabella Zambotto, assegnista di ricerca in Diritto romano al dipartimento di Scienze giuridiche, ha vinto il premio della Corte Costituzionale, assegnato all’autore di un’opera prima relativa alla storia delle istituzioni giuridiche e politiche romane, nell’ambito della XII edizione del Premio Romanistico Internazionale Gérard Boulvert, grazie alla sua monografia “Nexum. Struttura e funzione di un vincolo giuridico” pubblicata nel 2021 da Edizioni Scientifiche Italiane nella collana del dipartimento di Scienze giuridiche dell’università di Verona. La cerimonia si è svolta giovedì 20 ottobre a Vibo Valentia. Responsabile scientifico del lavoro è stato Carlo Pelloso, docente di Diritto romano e diritti dell’antichità all’università di Verona. 

La cerimonia di consegna è avvenuta in occasione della seduta inaugurale del convegno “Diritto romano e postmodernità” organizzato dall’università Magna Graecia di Catanzaro in collaborazione con il Centro romanistico internazionale “Copanello” e che si è svolto al Popilia Country Resort di Maierato, in provincia di Vibo Valentia.