La ricerca continua con Valeria Donisi

La ricercatrice in Psicologia clinica presenta il progetto ESPRIMO

In questa nuova puntata de La ricerca continua Valeria Donisi, ricercatrice in Psicologia clinica nel dipartimento di Neuroscienze, biomedica e movimento, presenta il progetto ESPRIMO (“Esplorare, supportare e promuovere la resilienza in giovani adulti con sclerosi multipla”) promosso dall’ateneo di Verona nell’ambito del programma dipartimento di eccellenza “Comportamenti e benessere”.

Il processo di adattamento alla diagnosi di sclerosi multipla quando avviene in età giovanile, ovvero nella fase di vita deputata allo sviluppo del proprio percorso personale e relazionale, racchiude sfide peculiari che riguardano la sfera individuale, affettiva, lavorativa e sociale. L’accettare la malattia, i sintomi e i trattamenti che spesso ne conseguono, impone una ricerca di un nuovo equilibrio che talvolta può rivelarsi arduo da gestire. La resilienza è una risorsa psicologica fondamentale per la crescita della persona e la tutela del suo benessere psico-fisico. Il progetto ESPRIMO vuole studiare i fattori clinici, biologici, psicologici e sociali che possono favorire il processo di resilienza alla diagnosi di malattia e co-costruire con i pazienti un intervento volto a migliorarla. L’obiettivo finale del progetto sarà lo sviluppo e la valutazione di un intervento integrato bio-psico-sociale volto a migliorare la qualità di vita e la resilienza dei giovani con sclerosi multipla, tenendo quindi in considerazione tutti gli aspetti che contribuiscono al benessere degli individui. A settembre è previsto l’inizio dell’intervento ESPRIMO.

Il team di ricerca è coordinato da Michela Rimondini e Alberto Gajofatto e un gruppo di clinici del Centro regionale sclerosi multipla dell’ospedale di Borgo Roma dell’Azienda ospedaliera universitaria integrata di Verona e ricercatori del dipartimento di Neuroscienze, biomedicina e movimento, impegnati da diversi anni nell’attività assistenziale e di ricerca nell’ambito della sclerosi multipla.