Massimiliano Calabrese vince il premio Novartis

Con la sua ricerca, il docente dell’ateneo scaligero si aggiudica il premio di 10mila euro

Massimiliano Calabrese, docente di Neurologia nel dipartimento di Neuroscienze, biomedicina e movimento dell’ateneo, ha vinto il premio messo in palio dalla Società italiana di neurologia (Sin) e di Novartis per i progetti di ricerca clinica in neurologia.

Calabrese è stato premiato per la sua ricercaIdentifying biomarkers characterizing patients with Multiple Sclerosis at high risk of early disability progression: a longitudinal, retrospective study”, rientrante nella tematica scelta per il bando del 2020: “Fisiopatologia e identificazione della progressione secondaria nella sclerosi multipla”.

La Sin nasce nel 1907 ed ha lo scopo di promuovere in Italia gli studi neurologici, finalizzati allo sviluppo della ricerca scientifica, alla formazione, all’aggiornamento degli specialisti e al miglioramento della qualità professionale nell’assistenza ai soggetti con malattie del sistema nervoso. Fanno parte della società gli specialisti neurologi, sia che lavorino nel pubblico o nel privato, sul territorio, negli ospedali o nelle università.