I primi fondi raccolti dall’ateneo per l’emergenza sanitaria da Covid-19

Sono stati raccolti quasi 240mila euro da destinare all’acquisto di attrezzature e presidi di urgente necessità per gli ospedali veronesi

A soli 12 giorni dall’invito alla contribuzione lanciato dal Rettore Pier Francesco Nocini per l’emergenza Coronavirus, ben 198 donatori hanno aderito con generosità all’iniziativa versando nelle casse dell’ateneo una somma complessiva pari a euro 239.754,25.

Vista l’urgente necessità di far pervenire in tempi rapidi le donazioni ricevute, con decreto rettorale del 27 marzo 2020 è stato autorizzato il trasferimento della somma raccolta a favore dell’Azienda ospedaliera universitaria integrata di Verona.

L’importo sarà destinato all’acquisto di attrezzature e presidi di urgente necessità per gli ospedali veronesi, in particolare strumentazioni e dispositivi medici per l’Anestesia e la Rianimazione universitaria diretta dal professor Enrico Polati.