Vatican, Italy - October 6, 2016: Detail of the Universal Judgement inside the Sistine Chapel in Vatican City.

La cultura reagisce all’emergenza Coronavirus, grazie alla tecnologia

L’emergenza sanitaria che l’Italia sta vivendo in questi giorni, a causa del diffondersi del Coronavirus, ha comportato, tra i vari provvedimenti, anche la chiusura di tutti i musei. Ma la tecnologia ci viene in aiuto ed è possibile godere delle bellezze artistiche custodite nelle gallerie e pinacoteche della Penisola, grazie ai tour virtuali, che molti musei avevano già a disposizione, e a quelli messi a punto in queste ore, per non rinunciare alla bellezza.

#LaCulturaCura è l’hashtag ideato dal direttore del museo Egizio di Torino, Christian Greco, che era stato ospite in ateneo nel 2017, proprio per promuovere l’importanza della cultura, come volano per l’economia. Dal sito si possono visitare le sale ristrutturate, mentre su Facebook Greco conduce dei videotour per raccontare gli oggetti della prestigiosa collezione.

I Musei Vaticani di Roma, che contengono al loro interno una vasta collezione d’arte e sculture classiche volute dai vari Papi nel corso dei secoli, consentono un tour virtuale delle varie stanze del museo e della Cappella Sistina.

Con un tour virtuale e il progetto IperVisioni, che permette di scoprire specifici percorsi espositivi con foto delle opere in alta definizione, è possibile visitare gli Uffizi di Firenze, pur rimanendo a casa. Sempre all’interno di IperVisioni è possibile accede alla sezione Fabbrica delle storie dove la narrazione di opere famose della collezione avviene sotto forma di podcast, unendo informazioni storico-artistiche con esperienze personali dei diversi narratori selezionati.

Anche la Pinacoteca di Brera offre l’esperienza di visita virtuale, godendo di tutte le opere contenute nella pinacoteca.

Ma non soltanto i musei italiani offrono queste possibilità. Dal momento che sono stati bloccati tutti i viaggi per turismo, anche all’estero, è possibile non rinunciare alla bellezza dell’arte, collegandosi ai siti di moltissimi musei nel mondo, come il Louvre di Parigi o il Guggenheim che offre online la visione delle sue collezioni, il Museo Archeologico di Atene, il Prado di Madrid, il British Museum di Londra, il Metropolitan Museum di New York, l’Hermitage di San Pietroburgo e la National Gallery of art di Washington.

.