948020526

Venerdì 14 e sabato 15 dicembre doppio appuntamento dedicato alle problematiche legate alla dipendenze patologiche

Doppio appuntamento dedicato alle problematiche legate alle dipendenze quello che si terrà venerdì 14 e sabato 15 dicembre. Si tratta di Addictus, il forum nazionale sulle dipendenze.

L’iniziativa ha come scopo di sensibilizzare la popolazione veronese e delle provincie limitrofe alle problematiche delle Dipendenze Patologiche (DP), intendendo con questo non solo le classiche tossicodipendenze da sostanze illecite ma anche le altre forme di dipendenza, come ad esempio quelle da farmaci, da gioco d’azzardo o da internet. Venerdì 14 dicembre, dalle 14,30 alle18, alla Società Letteraria, piazzetta Scalette Rubiani 1, si svolgerà un incontro dedicato alla popolazione (in particolare genitori, insegnanti, studenti) in cui neuroscienziati, operatori e magistrati spiegheranno i meccanismi cerebrali delle dipendenze, la prevenzione, la cura e i meccanismi del narcotraffico. L’incontro, libero e senza iscrizione, sarà moderato da Fabio Lugoboni, responsabile Medicina delle Dipendenze dell’Azienda ospedaliera universitaria integrata di Verona.

Sabato 15 dicembre, per tutto il giorno, si terrà, all’Ospedale di Borgo Roma, un convegno per specialisti, strutturato in 5 sessioni parallele. L’evento – accreditato ECM – è gratuito con iscrizione obbligatoria.

Infine, sempre sabato 15 dicembre, nella Sala Polifunzionale “Gresner”, stradone Antonio Provolo, dalle 20.30 si terrà (con ingresso libero) una serata musicale di raccolta fondi per Clad, Centro Lotta alle dipendenze onlus. Durante l’evento si alternerà musica jazz a pezzi musicali dedicati a grandi musicisti travolti dalle dipendenze e letture di riflessione sul tema. Questo appuntamento invernale a Verona, negli obiettivi degli organizzatori, vuole diventare una tappa fissa negli anni, un vero e proprio Forum nazionale sulle dipendenze. Per addetti ai lavori e per i cittadini.

L’evento è patrocinato dall’Azienda ospedaliera universitaria integrata di Verona e dall’ateneo scaligero.