Gruppo di ricerca Univr vince il premio Fellowship Gilead

La ricerca vuole sviluppare un nuovo modello prognostico per la leucemia linfatica cronica

Il gruppo di ricerca Univr guidato da Maria Scupoli, docente di Biologia applicata nel dipartimento di Neuroscienze, biomedicina e movimento ha vinto il premio Fellowship GIlead per il progetto “Profili molecolari antiossidanti come un nuovo modello prognostico nella leucemia linfatica cronica”.

Il progetto. Il progetto presentato è finalizzato a migliorare l’outcome e la qualità di vita dei pazienti affetti da leucemia linfatica cronica. Lo scopo di questa ricerca è lo sviluppo di un nuovo modello prognostico basato sui profili d’espressione di molecole antiossidanti. I risultati di questo studio possono avere future implicazioni nel miglioramento della gestione clinica e della qualità di vita dei pazienti affetti da leucemia linfatica cronica.

Il gruppo. Il gruppo di ricerca è formato da Maria Scupoli, Massimo Donadelli, Maria Grazia Romanelli, Ilaria Dando ed Elisa Dalla Pozza del dipartimento di Neuroscienze, biomedicina e movimento, Marilisa Galasso, dottoranda del corso in Scienze applicate della vita e della salute, Chiara Cavallini e Ornella Lovato del Centro di ricerca Laboratorio universitario di ricerca medica dell’ateneo.

Il premio. Il premio Fellowship è un finanziamento dedicato a progetti di natura scientifica, sociale e digitale che possano migliorare qualità di vita, assistenza terapeutica e outcome dei pazienti affetti da patologie infettive e oncoematologiche.

Per ulteriori informazioni consultare il sito del dipartimento.