Perché l’Europa unita ieri e oggi

Il 25 ottobre a Ca’ Vignal 2 il primo di una serie di incontri dedicati all’Europa

Il gruppo studentesco "Universitari per la Federazione europea”, assieme ad Aegee, Aiesec, l’associazione studenti Erasmus Ase-Esn, La Gallina ubriaca, Open Your Mind e Pass Magazine, organizza una serie di incontri per la comunità universitaria e i cittadini dedicati all’Europa. Il primo appuntamento è in programma martedì 25 ottobre, alle 20.30, nell’aula Tessari di Ca’ Vignal 2. Ad aprire l’incontro sarà Leonida Tedoldi, docente di Storia delle istituzioni politiche di ateneo. Dopo l'intervento di Tedoldi sarà lasciato ampio spazio al dibattito.

“Si dice che il processo di integrazione europea – spiegano gli organizzatori – inizi il 9 maggio 1950, con la Dichiarazione Schuman, da cui poi nacque la Ceca, la Comunità europea del carbone e dell'acciaio. A giudicare dalla sua età, quindi, si direbbe che il progetto dell'integrazione europea sia ormai cosa consolidata, eppure non passa giorno che non venga messo in dubbio. Abbiamo scelto questo tema per dare inizio a una serie di incontri con i quali, a partire dall'Europa, vorremmo far riflettere su ciò che succede nel mondo. Ogni appuntamento sarà occasione di dibattito e di crescita, con l’intento di scoprire e capire insieme i processi in atto al di fuori dell'università”.

Per informazioni consultare l’evento Facebook dell’iniziativa.

21.10.2016