Humatics e Sphera tra i vincitori di Start Cup Veneto 2016

I due gruppi dell’ateneo nella rosa dei 12 premiati a Venezia

Due progetti dell’università tra i vincitori della prima tappa del premio “Start Cup Veneto 2016”, che si è tenuta venerdì 17 giugno, all’auditorium Santa Margherita dell’università Ca’ Foscari di Venezia. Tra i dodici gruppi vincitori che proseguiranno la competizione ci sono, infatti, Humatics e Sphera, entrambi dell’ateneo scaligero. I due progetti fanno parte della rosa dei 12 che continueranno il loro percorso in vista della finale regionale che si terrà il 9 settembre. Start Cup Veneto è la business plan competition promossa dalle università di Verona, Padova e Venezia che ha l’intento di stimolare ricerca e innovazione tecnologica e di sostenere uno sviluppo economico regionale. A selezionare i progetti vincitori, un Comitato Scientifico composto da illustri esponenti del mondo accademico, imprenditoriale e finanziario.

Humatics è formato dal docente Marco Cristani, Pietro Lovato, assegnista di ricerca post-doc, entrambi del dipartimento di Informatica, e Davide Conigliaro, dottore di ricerca e web developer. Il progetto del gruppo mira all’assistenza dell’utente nella ricerca dei prodotti nei cataloghi dei siti di e-commerce.

Sphera è composto da  Gianni Zoccatelli, ricercatore in Chimica degli Alimenti presso il dipartimento di Biotecnologie, dalle dottorande Martina Vakarelova e Francesca Zanoni,  del dipartimento di Biotecnologie, e da Nicola Franco, laureato in Economia e marketing all’università di Bologna con un master in Gestione e strategia di impresa. Il progetto, che si concretizzerà come spin-off del dipartimento di Biotecnologie di ateneo, mira a proporre soluzioni innovative che rispondano alle esigenze delle aziende che vogliono realizzare incapsulati.

21.06.2016