Romeo e Giulietta Q1

Il 21 giugno, al Teatro Ristori, l’anteprima nazionale di Teatrino Giullare

S’inserisce nel fitto cartellone delle Celebrazioni Shakespeariane a Verona (1616-2016) lo spettacolo “Romeo e Giulietta Q1”, in programma martedì 21 giugno, alle 21, al Teatro Ristori di Verona. La rappresentazione a cura del Teatrino Giullare è allestita per la prima volta in Italia a partire dal testo del primo in quarto (Q1) del 1597, tradotto in italiano da Silvia Bigliazzi, docente di Letteratura inglese del nostro ateneo. Esistono, infatti,  due versioni di "Romeo e Giulietta": quella che i filologi chiamano Q2 ovvero la versione comunemente conosciuta,  stampata e messa in scena; e una versione antecedente denominata Q1, normalmente trascurata, ma che, secondo recenti studi,  sarebbe stata andata in scena ai tempi di Shakespeare, allestita dalla sua stessa compagnia.

Note artistiche. “Romeo e Giulietta Q1è una tragedia comica, di contrasti e di emozioni, di musica di festa che diviene accompagnamento funebre. Un racconto di attese, di solitudini, di fiori e di desideri che nell’arco di pochi giorni fanno nascere e morire la storia d’amore più famosa di tutti i tempi. Romeo e Giulietta sono il sogno d’amore, i sentimenti puri uccisi dai compromessi sociali del mondo degli adulti in un tempo scandito dal ritmo incalzante del battito del cuore con un sempre più veloce alternarsi di giorni e notti che giocano con la luce, con le stelle, con la luna e con il sole che alla fine “non mostrerà più il suo volto in segno di tristezza” lasciandoci al buio. Teatrino Giullare esalta il testo nel suo essere “copione”, le pagine che non sono solo parole ma azioni, luoghi, oggetti evidenziando la maggiore asciuttezza verbale del primo in quarto e lo spazio ritmico così accentuato che vive attraverso suoni, rumori e la diretta partecipazione della musica.

Teatrino Giullare conduce  un'originale ricerca sulla drammaturgia e sul lavoro dell'attore riconosciuta con il "Premio Nazionale della Critica", il "Premio Speciale Ubu",il "Premio della Giuria Mess Festival di Sarajevo", il "Premio Hystrio-Altre Muse 2011".  Ha rappresentato i suoi spettacoli in numerose tournèe internazionali toccando 33 paesi nel mondo.

L’evento è gratuito e libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

15.06.2016