L’eredità umana e scientifica di Hrayr Terzian

Giovedì 16 giugno intitolazione di una via al primo rettore dell'ateneo. A seguire tavola rotonda al Polo Zanotto.

Giovedì 16 giugno, alle 10, si svolgerà la cerimonia di intitolazione della nuova via che sorge nella recente lottizzazione dell’ex caserma Passalacqua. La via poterà il nome di Hrayr Terzian, medico neurologo e primo rettore dell'università di Verona. L’accesso alla cerimonia sarà dall’angolo tra via Campofiore e via Bonomi.

La scopertura della targa avverrà alla presenza del sindaco del Comune di Verona, Flavio Tosi, del rettore, Nicola Sartor, dell’assessore comunale ai Servizi Demografici, Alberto Bozza, e dell’ambasciatrice della Repubblica Armena, Victoria Baghdasaryan.

Seguirà, alle 11 in aula T.3 del Polo didattico Giorgio Zanotto, la tavola rotonda “L'eredità umana e scientifica di Hrayr Terzian”. Dopo i saluti istituzionali, interverranno: il rettore, Nicola Sartor, che parlerà de “La figura di Terzian come rettore”, Nicolò Rizzuto, neurologo e professore emerito del nostro ateneo, che interverrà su “La figura di Terzian come scienziato” e, infine, la scrittrice Antonia Arslan, con “Memorie biografiche su Terzian”.

13.06.2016