Stazioni tecniche allestite dagli studenti Scienze motorie

Bilancio positivo per la decima edizione della fiera dello sport giovanile, che ha coinvolto anche gli studenti di Scienze motorie

Si è conclusa la decima edizione di Sport Expo, la fiera dello sport giovanile, unica nel suo genere in Italia, rivolta a bambini, famiglie e società sportive. La manifestazione, organizzata dal Comune di Verona, in collaborazione con Veronafiere, Fondazione Bentegodi, Coni, la sezione Scienze motorie del dipartimento di Neuroscienze, Biomedicina e Movimento, l’Ufficio scolastico regionale e provinciale, con la regia operativa di Dna Sport Consulting, si è svolta da sabato 30 aprile a lunedì 2 maggio, nei padiglioni 9 e 10 della Fiera di Verona.

Scopo della manifestazione è stato promuovere il ruolo educativo dello sport, dedicando a bambini e ragazzi tre giornate in cui sperimentare le più svariate discipline sportive, assistere alle esibizioni e partecipare a minitornei, con l'obiettivo di imparare e divertirsi in modo curioso e appassionato. Le Federazioni presenti, le società sportive del territorio veronese, insieme allo stand organizzato da Lidl, presenter patner dell’iniziativa già da diversi anni, con la collaborazione di Scienze Motorie, hanno offerto ai circa 3000 ragazzi che hanno preso parte alla manifestazione spazi appositamente allestiti, dove misurarsi con giochi a tema e approfondire aspetti educativi e culturali di ogni disciplina, secondo le proprie propensioni e desideri.

Il ruolo di Scienze Motorie è stato particolarmente significativo, in quanto ha coinvolto 155 studenti di triennale e magistrale. Ad affiancare i ragazzi di Scienze motorie anche quarantacinque studenti e studentesse di Scienze della formazione. Mettendo in campo competenze specifiche, i tirocinanti hanno seguito da vicino i giovani atleti di Sport Expo, supportando le attività delle Federazioni e gestendo i percorsi motori allestiti nelle stazioni tecniche. Molto impegnativa la mattina di lunedì in cui, da tre anni, Scienze motorie, insieme all’Ufficio scolastico provinciale di Verona e a Dna Sport Consulting, promuove e organuzza la “formula scuole” con una serie di attività culturali, educative, sportive a cui, in questa edizione, hanno aderito 110 classi delle scuole di Verona e provincia.

“Sport Expo – dichiara Federico Schena, presidente del collegio didattico di Scienze motorie- è un’esperienza che consente di esprimere competenze e professionalità al fine di integrarle all’attività formativa e didattica, avvalorando così il completamento formativo proposto da Scienze Motorie per sviluppare una professionalità utilizzabile in tutti i contesti del mondo dello sport”.

02.05.2016