Al Polo Zanotto una due giorni dedicata al confronto trasversale sui temi dell’educazione ambientale

Venerdì 6 e sabato 7 maggio nell’aula T1 del Polo Zanotto si terrà il convegno “Ecologicamente Pensando”. L’iniziativa, che prenderà il via alle 9 in entrambe le giornate, è realizzata con la direzione scientifica di Luigina Mortari, direttrice del dipartimento di Scienze umane dell’università di Verona.

 “Il convegno – spiega Mortari – nasce da un confronto trasversale sui temi dell’educazione ambientale, partendo dal desiderio di riflettere sulla necessità di sviluppare un pensiero autenticamente ecologico, centrato sulla consapevolezza della molteplicità dell’esistenza, aperta a alla diversità e caratterizzata da un approccio critico. Nodo centrale di questa visione è la consapevolezza che l’essere umano deve abbandonare un atteggiamento distaccato e predatorio nei confronti della natura per assumere una responsabilità etica che lo porti a riorientare in senso più ecologico il suo agire. Alla base di ogni percorso di educazione ambientale è dunque necessario un pensiero pedagogico fondativo specifico e ben delineato, che si differenzia nettamente dal senso comune per assumere invece una uno sguardo problematizzante specifico”.

L'iniziativa vanta il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e di Legambiente. Molti gli interventi in programma, che si susseguiranno per tutta la giornata di venerdì 6 e nel corso della mattinata di sabato 7 maggio. Per maggiori informazioni e l’elenco dei relatori è possibile consultare il programma.

28.04.2016