Fonte: www.fareimpresa.info

Al Polo scientifico didattico “Studi sull’Impresa” di Vicenza un convegno di carattere giuridico

Venerdì 29 aprile, nella sede del Polo scientifico didattico dell’università di Verona “Studi sull’Impresa”, viale Margherita 85 a Vicenza, si terrà “Casi controversi in materia di famiglia, persone e successioni”. Il convegno costituisce la prima iniziativa a carattere giuridico di grande rilevanza pubblica organizzata dal polo universitario di Vicenza, sede distaccata dell’ateneo scaligero per alcuni corsi di ambito economico, che svolge anche attività di ricerca sul territorio in collaborazione con la Fondazione Studi universitari di Vicenza.

L’evento è curato dal direttore del Polo scientifico didattico “Studi sull’Impresa” Riccardo Fiorentini, da Mauro Tescaro, docente di Diritto privato, e da Silvia Moretto, responsabile amministrativo del polo. “L'iniziativa – spiega Stefano Troiano, docente di Diritto privato di ateneo – nasce dalla consapevolezza delle importanti potenzialità che il Polo scientifico didattico “Studi sull'impresa” di Vicenza può offrire anche per lo sviluppo delle materie giuridiche, e in particolare per il diritto privato. Sull’esempio di esperienze analoghe già maturate a Verona, è nata dunque l’idea di organizzare nel polo vicentino un grande convegno di studi inteso come occasione per mettere in relazione l'università, per la quale saranno presenti docenti provenienti da numerosi sedi diverse del nord Italia, e le professioni legali come magistratura, notariato e avvocatura, rappresentate in questa sede da esponenti di spicco designati dalle rispettive istituzioni di riferimento.  Il tema generale, "Famiglia, persone e successioni", sarà declinato attraverso numerosi argomenti. I vari temi, legati ad esigenze sempre più sentite della vita quotidiana, verranno affrontati sempre con un metodo casistico, cioè partendo da situazioni concrete, già verificatesi o che potrebbero verificarsi in futuro, al fine di suggerire agli operatori pratici le possibili soluzioni più in linea con le esigenze attuali. L’auspicio,- conclude Troiano – è che questo possa essere il primo passo di un percorso di relazioni feconde e via via più strette tra queste realtà: un percorso ancora da definire, ma che confidiamo possa dare a tutto il territorio di Vicenza importanti frutti”.

Apprezzamento per l’iniziativa è stata espressa anche dal membro del Consiglio Superiore della Magistratura Pierantonio Zanettin. “Questo convegno – spiega Zanettin – organizzato dal polo universitario di Vicenza, testimonia un impegno del mondo accademico nei confronti della provincia di Vicenza, che da polo industriale di eccellenza, ha intrapreso da tempo un percorso virtuoso verso il  terziario avanzato. Sotto tale profilo va rimarcato anche l'impegno del Consiglio Superiore della Magistratura, per dotare la prima provincia industriale d'Italia, per export pro capite, di uffici giudiziari all'altezza delle necessità. Dopo una fase critica, che, solo pochi anni fa, aveva costretto la classe forense locale a dichiarare il "fallimento" della giustizia a Vicenza, siamo ora nella condizione di porci l'obiettivo, dichiarato,  di avere nell'arco al massimo di tre anni, un Tribunale di eccellenza, per efficacia di servizio alla popolazione. Con questo obiettivo, la sinergia tra classe forense, università e Magistratura locale, testimoniata da questo innovativo evento, potrà fungere da acceleratore del percorso di sviluppo intrapreso. Auspico quindi che l'iniziativa di oggi sia soltanto la prima di una lunga serie, alla quale certamente non mancherà il supporto anche della Magistratura”.

22.04.2016

Allegati