Bilancio positivo per l’Open week 2016

Molti partecipanti e grande interesse per la settimana di porte aperte in ateneo

Sono oltre 3.098 le future matricole che dal 22 al 26 febbraio hanno partecipato alla settimana di orientamento dell’università di Verona. Durante l’iniziativa, che ha coinvolto tutti i dipartimenti di ateneo, è stata presentata l’offerta formativa dei diversi corsi di laurea e sono state proposte le simulazioni dei test di ingresso ai corsi ad accesso programmato. La settimana di porte aperte si è conclusa con l’Open Day per le famiglie, che ha avuto come ospite il noto psichiatra Vittorino Andreoli.

Grande successo, in particolare, per la presentazione dell’area di Lingue e letterature straniere, a cui hanno partecipato circa 550 studenti. In moltissimi, inoltre, si sono recati nelle strutture di ateneo a Borgo Roma, per gli incontri dedicati a Medicina e chirurgia, Odontoiatria e protesi dentaria e Professioni sanitarie, che hanno fatto registrare, in totale, 900 presenze. Tutto esaurito, infine, per le simulazioni dei test di ammissione ai corsi ad accesso programmato a cui si sono iscritti in totale oltre 950 studenti. A chiudere l’Open week, nel pomeriggio di venerdì 26 febbraio, l’ormai consueto appuntamento con l’incontro dedicato alla famiglie. Ospite dell’incontro Vittorino Andreoli, psichiatra e membro della New York Academy of Sciences, che ha discusso con Lorenzo Carpanè, docente di Linguistica e letteratura italiana, e Riccardo Sartori, docente di Psicologia dell’università, sul tema “La Galleria degli specchi per sceglierti”.

29.02.2016

Allegati