“Pomeriggio caucasico” all’università

Il 3 marzo due incontri organizzati dal dipartimento di Lingue e letterature straniere

Il dipartimento di Lingue e Letterature Straniere organizza, il 3 marzo, un duplice evento sul tema del Caucaso, crocevia di lingue e culture che tanto ha influenzato il mondo russo e non solo. “Gli incontri  – spiega il docente e organizzatore dell’incontro Daniele Artoni – si rivolgono in primis agli studenti dei corsi di russo, ma sono aperti a chiunque abbia interessi di tipo storico e culturale legati a questa regione così complessa. Saranno nostri ospiti lo storico Aldo Ferrari e la scrittrice Antonia Arslan, con la presentazione di due libri pubblicati da Guerini e Associati di Milano”.

Due gli incontri che si terranno durante giornata. “Quando il Caucaso incontrò la Russia”, cinque storie esemplari sui rapporti culturali tra il Caucaso e la Russia in epoca zarista, sarà presentato, alle 14.30 in aula 2.4 del Polo Zanotto, da Aldo Ferrari, docente dell’università Cà Foscari. Alle 17.30 nella libreria "Libre" in via Scrimiari ci sarà la presentazione del libro “Sogni di pietra” di Akram Aylisli. Quest’ultimo incontro avrà anche una forte carica simbolica, in quanto Antonia Arslan, scrittrice di origine armena, presenterà un libro dello scrittore azero Aylisli. Azerbaijan e Armenia sono, infatti, paesi in conflitto con le frontiere chiuse e senza rapporti diplomatici a causa delle rivendicazioni territoriali del Nagorno-Karabakh e della posizione ufficiale negazionista dell'Azerbaijan. Interverranno durante l'evento Roberta Facchinetti, direttrice del dipartimento di Lingue e letterature straniere, Stefano Aloe, docente di Letteratura e cultura russa e Daniele Artoni, docente di Linguistica russa. L’ingresso è gratuito, studenti, dottorandi e docenti sono invitati a partecipare.

29.02.2016