Gli studenti entrano nella Biblioteca Smec

32 postazioni per l’accesso alle risorse digitali e 320 posti a sedere: comunità studentesca soddifatta

Lunedì 18 gennaio molti studenti attendevano le 9 per accedere ai nuovi spazi di studio, ricerca e consultazione della Biblioteca Smec, situata nel piano sottotetto del Polo Universitario Santa Marta. La sessione di esami in corso e la biblioteca Frinzi spesso satura hanno spinto gli studenti, non solo dell’ambito economico, a provare da subito i nuovi spazi messi a loro disposizione all’interno della biblioteca interdipartimentale del Polo Santa Marta dotata di 320 posti a sedere e di 32 postazioni per l’accesso alle risorse digitali.

L'apertura della biblioteca Smec, – spiega Jenny Romeo, presidente del Consiglio degli studenti – soprattutto in un periodo come questo che vede attiva la sessione invernale degli esami, è sicuramente di grande aiuto. La biblioteca Frinzi non riusciva più a contenerci, rendendo dunque necessario un ulteriore spazio dove poter studiare. Confrontandomi con i primi studenti che si sono recati a Santa Marta nella giornata di ieri, ho ricevuto solamente feedback positivi. La Smec è uno spazio totalmente nuovo, gradevole e adatto allo studio per la sua tranquillità ma anche per i servizi che offre. La struttura stessa risulta più agevole grazie all'impostazione data a ogni posto a sedere che prevede, per esempio, un attacco alla corrente. Sono apparse le prime perplessità in merito agli orari previsti, – conclude Romeo – ma ci tengo a comunicare che si tratta di orari provvisori e che l'università si impegnerà, con i mezzi e il personale a disposizione, a favorire il più possibile le esigenze della comunità studentesca”.

Anche la redazione di UnivrMagazine ha raccolto le testimonianze dei primi studenti che hanno deciso di usufruire degli spazi della biblioteca Smec. Le interviste sono disponibili sul canale Youtube dell’università.

19.01.2016