I nuovi reati 231: analisi e aggiornamento dei modelli ex decreto legislativo 231/2001

Esperti e operatori a confronto il 4 dicembre in ateneo

Una tavola rotonda per “I nuovi reati 231: analisi e aggiornamento dei modelli ex decreto legislativo 231/2001” è stata organizzata dal Master in Internal Auditing & Compliance dell'università di Verona. E’ questo il titolo della tavola rotonda in programma il 4 dicembre alle 17.30 nell'aula Menegazzi dell’università di Verona, alla quale sono attesi esperti ed operatori del settore che metteranno a confronto principi ed esperienze sul campo.

Il programma. A presentare l’evento sarà Paolo Roffia, docente di Economia dell’università veronese e direttore del master di primo livello in “Internal Auditing & Compliance” dell’ateneo scaligero. Successivamente, sarà la dottoressa Francesca Delfini – Senior manager PwC Risk & Compliance – a introdurre i nuovi reati sull’analisi e l’aggiornamento dei modelli ex decreto legislativo 231/2001. Alle 18.30 spazio a domande e riflessioni  dei partecipanti che potranno confrontarsi sull’impatto dei nuovi reati sui modelli di organizzazione e gestione in essere nelle diverse società.

L’appuntamento sarà, inoltre, l’occasione per presentare contenuti e obiettivi del master in “Internal Auditing & Compliance”, diretto da Roffia a cui sarà possibile iscriversi fino al 21 dicembre. Il corso si rivolge a laureati in Scienze economiche e Giurisprudenza e si propone di inserire in imprese, in società di consulenza e di revisione aziendale, esperti che lavorino a stretto contatto con i vertici per prevenire particolari situazioni di rischio e orientare la gestione verso migliori performances. Il calendario prevede 318 ore di lezioni di didattica frontale il venerdì e il sabato, affiancate da un periodo di stage in azienda di almeno 3 mesi.

30.11.2015