L'università protagonista a To Be Verona

Appuntamenti a favore del territorio e dell'innovazione

L’università si racconta nell’ambito del progetto To Be Verona, finanziato dal programma Joint Projects di ateneo 2012. Assieme ad altre realtà del territorio, sabato 24 ottobre, l'ateneo condividerà con la cittadinanza esperienze di studio e ricerca. Il programma di To Be Verona prevede 14 appuntamenti, con inizio nella serata di venerdì 23 ottobre e che proseguiranno per tutto il giorno seguente.

Ad aprire la giornata di sabato 24 ottobre, dalle 8.45 al palazzo della Gran Guardia, il primo forum internazionale To Be Verona che accoglierà, tra gli altri, gli interventi di docenti e ricercatori. Nello specifico Mario Pezzotti, delegato del rettore alla Ricerca scientifica, presenterà il Joint Project 2012 di ateneo “2BEVR”. Con lui Roberta Capitello, referente del progetto e docente di Economia ed Estimo rurale all'università. L'ateneo sarà rappresentato inoltre da Mauro Zamboni, docente di Medicina interna. Oltre a loro, interverranno Nicoletta Iacobacci, curatrice di TedConference e Head of strategy and future media di Ebu, Francesco Morace, sociologo e presidente di FutureconceptLab, Annamaria Milesi, massima esponente del marketing dei fattori immateriali in Italia. 

L'ateneo protagonista anche alle 12 in Piazza dei Signori. Tre docenti racconteranno la loro vita di ricercatori all’interno del format “Professor Amleto. Gioie e dolori della ricerca scientifica”. Francesco Fatone, docente di Impianti chimici, Claudio Baccarani, docente di Economia e gestione delle imprese, e Claudio Bassi, docente di Chirurgia generale proporranno una vera e propria performance innovativa guidati da un narratore d’eccezione. Sarà Stefano Paiusco a introdurre gli interventi dei protagonisti, della durata di circa 10 minuti ciascuno, “giocando” con un oggetto magico che li rappresenta.

In occasione di To Be Verona si susseguiranno anche appuntamenti artistici, culturali e ludici. A partire dalle 9, nel Cortile del Mercato Vecchio, ci sarà il racconto di una comunità di giocatori del territorio veronese in “Il tradizionale s-cianco” in associazione con Tocatì. Sarà possibile inoltre visitare la Biblioteca Capitolare, aperta fino alle 12.30 e la torre dei Lamberti, accessibile dalle 10 alle 16. In Piazza Bra dalle 11 si esibiranno in concerto l’Esemble di Ottoni del Conservatorio di Verona, con la direzione dei maestri Alberto Frugoni e Ferdinando Danese. L'evento si concluderà con un esempio di arte recitativa, il corto teatrale “Che ne dici di venirmi a salvare”, dalle 18.30 all’ex arsenale asburgico.

To Be Verona è un progetto di marketing territoriale finalizzato a “far emergere”  il patrimonio storico culturale ed economico della città di Verona. La valorizzazione del “saper fare” all’interno del territorio veronese, con l’obiettivo di raggiungere una certa visibilità nel business nazionale e nel mondo, sostenendo il modello di smart land attraverso il supporto di valide realtà.

21.10.2015