Mobciclone

Il corso post lauream dell’università di Verona per la mobilità sostenibile a Cosmobike

In Italia sono già 36 i promotori della mobilità ciclistica formati, negli ultimi due anni, dal corso di perfezionamento e aggiornamento professionale in “Promotore della mobilità ciclistica” promosso dal Dipartimento di Scienze neurologiche, biomediche e del movimento in collaborazione con la Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta). Il corso, diretto da Federico Schena, presidente del Collegio didattico di Scienze motorie e coordinato da Marco Passigato, mobility manager dell’università di Verona, è giunto quest’anno alla sua terza edizione ed è stato presentato in fiera a Verona in occasione di Cosmobike.

Dopo la prima edizione del corso del 2013, tra alcuni partecipanti, proventi da differenti ambiti professionali, è nata l’idea di dare vita a un'associazione, la Ciclone Asd. L’intento è quello di valorizzare la professionalità maturata durante il percorso formativo e far conoscere al territorio le competenze acquisite per promuovere l’uso della bicicletta in città e come mezzo per lo sviluppo del cicloturismo.
In questi due anni l’associazione ha raggiunto importanti risultati a supporto di tutte le attività legate alla mobilità in bicicletta, e questo anche in sinergia con gli attori della pubblica amministrazione. L’impegno profuso e la professionalità sono state riconosciute: l’associazione Ciclone  ha ricevuto venerdì 11 settembre al Cosmo Bike Show di Verona, il premio dedicato ai servizi Bike Friendly, ovvero le attività che puntano a migliorare la ciclabilità urbana ed extraurbana al prossimo.

“Siamo orgogliosi – commenta Schena – di contribuire alla crescita di nuove figure professionali per la mobilità ciclistica che sanno dare risposte concrete alla necessità sempre più grande di nuove forme di spostamento, e l’associazione Ciclone ne è un esempio fattivo. A loro è affidato il delicato compito di coordinare diverse attività che spaziano dai servizi per la bici in città al cicloturismo, passando per la pianificazione di sistemi e percorsi ciclabili in territorio extraurbano”.

La redazione di FuoriAulaNetwork è andata a Cosmobike per seguire la premiazione e raccogliere le voci dei protagonisti. Ascolta il servizio.

15.09.2015