Si è tenuto a Verona il Second Joint Meeting of Cardiac Surgery and Research in Cardiovascular Sciences

Per il secondo anno consecutivo la Cardiochirurgia dell’università di Verona, assieme all’Azienda Ospedaliera universitaria integrata scaligera  hanno organizzato una giornata di scambi culturali con una delegazione russa di chirurghi, cardiologi e studiosi di biologia molecolare. Il “Second Joint Meeting of Cardiac Surgery and Research in Cardiovascular Sciences”, che si è tenuto a giugno, è stato realizzato con il patrocinio del Ministero della Salute e sviluppo sociale della Federazione Russa.  

Tre i delegati russi che hanno preso la parola durante l’incontro, Vladimir Uspenskiy medico cardiochirurgo,  Anna Kostareva  biologa molecolare e Evgeny Shlyakhto cardiologo e direttore del Federal North – West Medical Research Centre di San Pietroburgo. Numerosi anche gli interventi su ricerca e attività clinica dei colleghi della Cardiochirurgia scaligera un dialogo bilaterale basato su una condivisione di linee di ricerca e collaborazione clinica da cui è emersa la volontà di organizzare un prossimo incontro in autunno, a San Pietroburgo, con il direttore della Cardiochirurgia Giuseppe Faggian e alcuni collaboratori in occasione del trentennale delle attività del Centro Federale Almazov.  

Le relazioni culturali della Cardiochirurgia con la Federazione Russa datano ormai alcuni anni con un impegno comune a garantire una collaborazione intensa e proficua soprattutto per i giovani che parteciperanno al Corso di dottorato in Scienze cardiovascolari e alla Scuola di specializzazione in Cardiochirurgia.

1.07.2015