Parco giochi didattico “Primo Sport 0246” -  Centro Sportivo La Ghirada di Treviso

Premi e finanziamenti agli studenti del master e del corso di perfezionamento promossi dall’ateneo

Riconoscimenti prestigiosi e importanti finanziamenti per le tesi e i progetti dei corsisti del master “Infanzia e movimento: lo sviluppo da 0 a 6 anni” e del corso di perfezionamento “Attività motorie per l’infanzia 0-6 anni: progettazione e ricerca” promossi dal Centro di Ricerca sullo Sviluppo Motorio nell’Infanzia, diretto da Guido Fumagalli, del dipartimento di Sanità Pubblica e Medicina di Comunità di ateneo.

L’università di Verona ha ottenuto un importante riconoscimento nell’ambito del bando di concorso titolato a Stefano Benetton aggiudicandosi il premio per la migliore tesi discussa nell’anno accademico 2011-12 sul tema: Sviluppo senso-motorio e obesità nell’infanzia. Vanessa Cristofoli studentessa del master ha, infatti, ottenuto la borsa di studio di 1500 euro, con la tesi“Da Piaget a Vygotski: analisi sull’educazione motoria nelle scuole dell’infanzia del Veneto”, relatori Guido Fumagalli e Patrizia Tortella componente del comitato scientifico. Mara Menegardo e Luana Pauletto, anche loro studentesse dell’edizione 2011-12 del master, hanno vinto una borsa di studio di 1800 euro per il miglior progetto di attività motoria per bambini tra gli 0 e i 6 anni che verrà realizzato nel Centro educativo del Comune di Peschiera del Garda. Il progetto “Prove di volo”, prende le mosse dal libro "La Gabbianella e il Gatto" di Luis Sepúlveda e si sviluppa in una serie d’incontri a tema in cui i bambini possono sviluppare le proprie capacità motorie. Le attività, che prevedono anche il coinvolgimento delle mamme, si svolgono sotto il coordinamento di Giulia Bassi, responsabile degli interventi educativi del Comune di Peschiera.

Ad Annarita Buniotto, Erika Montagnoli e Carmen Fiorio, studentesse dell’edizione 2011-12 del corso di perfezionamento sullo sviluppo motorio dell’infanzia, è andato il finanziamento della Fondazione Cariverona per la realizzazione di due particolari progetti. Grazie anche al sostegno della Fondazione Cariverona, nella provincia scaligera nasceranno due parchi-gioco didattici Primo sport 0246 per lo sviluppo motorio dei bambini dai 3 ai 6 anni. Il primo nella scuola dell’infanzia Angeli Custodi di Gargagnago e il secondo nella scuola dell’infanzia “Gregolli-Bresciani di Cerea”. I due parchi-gioco didattici sono predisposti secondo un preciso concept che prevede l’organizzazione dei giochi in aree funzionali di sviluppo motorio. La loro istituzione fa parte di un più ampio obiettivo che prevede la promozione di programmi per lo sviluppo motorio-cognitivo dei bambini delle scuole dell’infanzia realizzati con la  collaborazione dell’associazione no-profit “Laboratorio 0246” e del Coni di Treviso. I due nuovi parchi arrivano infatti dopo il successo del parco-giochi Primo sport 0246 della Ghirada, la città dello sport di Treviso, quello del centro infanzia “Bambi & Bimbi” di Pescantina e quello inaugurato a Roma in viale Tiziano a luglio 2013. Tutti i parchi sono progettati da Fumagalli e da Tortella nell’ambito delle attività del Centro di Ricerca sullo Sviluppo Motorio nell’Infanzia istituito del dipartimento di Sanità Pubblica e Medicina di Comunità dell’università di Verona.