Carlo Combi nuovo membro del Consiglio di amministrazione di ateneo

Il professor Combi rimarrà in carica per il triennio accademico 2012/2015

Il professor Carlo Combi, ordinario del settore scientifico disciplinare “Informatica” è stato nominato componente del Consiglio di amministrazione dell’università di Verona per il rimanente periodo del triennio accademico 2012/2015. Combi è stato designato componente del Cda lo scorso 11 giugno, con delibera del Senato Accademico, in sostituzione di Roberto Giacobazzi, ordinario di Informatica e dimissionario dal 16 aprile.

Il Cda. Il Cda è l’organo d’indirizzo strategico, di programmazione e controllo della gestione amministrativa, finanziaria e patrimoniale dell’università ed è presieduto dal Rettore. I componenti interni sono Giorgio Berton, docente di Patologia generale, Chiara Leardini docente di Economia aziendale, Mario Longo docente di Storia della filosofia e Maria Teresa Scupoli, responsabile del Laboratorio universitario di ricerca medica. Sono, inoltre, membri esterni Francesco Benedetti, dottore commercialista, Sandro Boscaini, presidente di Masi Agricola e Margherita Forestan, pluridecennale esperienza nel settore editoriale e attualmente garante dei diritti dei detenuti per il Comune di Verona. A rappresentare gli studenti ci sono infine Valerio Zani e Matteo De Carli.

Carlo Combi. Il professor Combi si è laureato in Ingegneria Elettronica nel 1987 e ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Bioingegneria al Politecnico di Milano nel 1993. E’ stato direttore del Dipartimento di Informatica dell’ateneo veronese dall'ottobre 2007 al settembre 2012. E' autore di oltre 100 articoli scientifici apparsi su riviste internazionali e su atti di conferenze internazionali con revisori. È componente dei comitati di programma di numerosi convegni internazionali dove sovente svolge il ruolo di coordinatore scientifico. Da luglio 2009 a maggio 2013 è stato “chair” dell'associazione scientifica internazionale Aime – Artificial intelligence in medicine ed è stato ed è attivamente coinvolto in progetti di ricerca nazionali ed internazionali. Ha tenuto numerosi seminari in Italia e all’estero. Complessivamente ha seguito oltre 200 tesi di laurea presso le Università di Verona e Udine e presso il Politecnico di Milano. I suoi principali interessi di ricerca sono nel campo delle basi di dati e dei sistemi informativi, con una particolare attenzione alla gestione dell'informazione clinica. Ha svolto e svolge intensa attività didattica presso l’ateneo veronese.