Nominata la vincitrice del Premio Braitenberg per le Neuroscienze

Assegnato a Ilaria Sani il premio promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto

Ilaria Sani, dottore di ricerca in Neuroscienze dell’ateneo scaligero ha conquistato il premio “Valentino Braitenberg”, promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto tramite la società Scienze Mente Cervello. Sani ha ottenuto il riconoscimento con la tesi “Luminance contrast: stimulus Energy or basic feature? Evidence for non-monotic luminance contrast tuning and contrast.invariant behaviour in V4 neurons”, con relatore Leonardo Chelazzi, docente di fisiologia e psicologia dell’Università di Verona. La consegna si terrà il 22 gennaio a Trento, nel corso dell’incontro con il giornalista e scrittore Piero Angela.

 Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto. Il premio nasce dal supporto finanziario della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto alle neuroscienze grazie al finanziamento della Società Scienza Mente Cervello, società dedicata alla “promozione, organizzazione, finanziamento e realizzazione attività nel campo della ricerca scientifica, diagnostica, tecnologica e medica con riferimento ai rapporti mente-cervello”. La Fondazione, inoltre, sostiene la realizzazione di progetti di ricerca ed ha pubblicato due nuovi bandi. Il primo è un bando per progetti di ricerca scientifica nell'ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali con il coinvolgimento di giovani ricercatori mentre il secondo è un bando per progetti di ricerca scientifica nel settore delle scienze biomediche con il coinvolgimento di giovani ricercatori. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata per il primo bando il 15 marzo e per il secondo il 15 aprile.