“L’Altro teatro” in scena al Camploy

Inaugurata la nona edizione della rassegna con otto spettacoli di prosa e otto di danza contemporanea

È partita la nona edizione de “L’Altro teatro”. Dal 10 dicembre sino al 19 aprile 2013 al teatro Camploy in programma sedici appuntamenti per una nuova stagione ricca di novità artistiche e tematiche legate al “contemporaneo”. Gli spettacoli, infatti, otto di prosa e otto di danza, propongono teatro d’innovazione e di ricerca e danza contemporanea. La rassegna “L'Altro teatro” è stataorganizzata dal Comune di Verona in collaborazione con Arteven, il Circuito TeatraleRegionale e con il sostegno della Regione del Veneto e del Ministero per i Beni e le Attività culturali. L’obiettivo anche quest’anno è offrire al pubblico modalità e approcci al teatro e alla danza che escono dagli schemi tipici dei grandi palcoscenici e delle stagioni tradizionali.

Teatro e danza contemporanea al Camploy. Il “contemporaneo” in sedici spettacoli su un palcoscenico come quello del teatro Camploy, così particolare da prestarsi al meglio al teatro non tradizionale e alla danza contemporanea. Nell’ambito della prosa gli spettacoli spazieranno dalla drammaturgia inglese contemporanea a Emma Dante, dal teatro di narrazione di Celestini al personalissimo stile di Babilonia Teatri, dalla rilettura della tragedia greca a rivisitazioni di classici del Novecento. Per la danza, invece, protagonisti il contemporaneo “made in Usa” di Ezralow e le realtà italiane più rappresentative. Dall’Aterballetto a Ersiliadanza, da Kaos – Balletto di Firenze alla compagnia di Roberto Zappalà e ad altri gruppi che stanno cercando vie nuove per la danza: sempre più con l’ausilio della parola, di videoproiezioni e di musiche eseguite dal vivo nell’intento di ricercare ulteriori multimedialità.

Gli appuntamenti in programma. La rassegna è stata inaugurata il 10 dicembre con “Occidente solitario” di Martin Mcdonagh interpretato da Claudio Santamaria, Filippo Nigro, Massimo De Santis e Azzurra Antonacci. Si riprenderà a gennaio 2013 con 3 spettacoli. Il 10 gennaio sarà la volta di Babilonia Teatri con “The rerum natura” di Valeria Raimondi ed Enrico Castellani. Il 22 andrà in scena “Del bene, del male” con Stefano Cenci, la Compagnia Tardito/Rendina e il Teatro Scientifico, mentre il 25 la Daniel Ezralow DEConstructions Dance Company presenterà “Open”.  Saranno cinque gli appuntamenti di febbraio. Il 1° febbraio la Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto proporrà “Alice nel paese delle meraviglie”. Il 15 febbraio sarà il momento dell’attesissima trilogia di Emma Dante. “Acquasanta”, “Il castello della Ziza” e “Ballarini”, tre opere riunite sotto il titolo “Trilogia degli occhiali”. Il giorno dopo salirà sul palcoscenico la Compagnia Kaos – Balletto di Firenze interprete di tre creazioni raggruppate sotto il titolo “Aesthetica”. Il 22 sarà la volta della Compagnia Zappalà Danza in “Instrument 1 – Scoprire l’inivisbile”. Ultimo spettacolo di febbraio sarà “Lo scarafaggio e la farfalla” una fiaba tragicomica presentata da Fonderia Aperta e Punto in Movimento/ Shiftingpoint. Altri cinque spettacoli sono previsti per il mese di marzo, a partire da “La storia di Antigone”, uno spettacolo tratto dalla celebre tragedia di Sofacle, in scena il 7, con Anita Caprioli. A seguire il 14 marzo la Compagnia Lombardi – Tiezzi con “Un amore di Swann” di Marcel Proust nella traduzione di Giovanni Raboni. Il 16, invece, Ersiliadanza andrà in scena con lo spettacolo “Cappuccetto rosso”. Sempre la danza sarà protagonista il 22  con “Presto lento presto” e “Lost in dream”, due esibizioni della Compagnia Fabula Saltica. Infine il 29 marzo sarà la volta di “Pro patria – Senza prigioni, senza processi”, uno spettacolo di e con Ascanio Celestini. La manifestazione si concluderà ad aprile con due imperdibili appuntamenti. “Passo per passo”, uno spettacolo coordinato dal liceo musicale e coreutico “Michelangelon Buonarotti” di Verona, in programma il 5 aprile, che porterà sul palcoscenico gli allievi dell’istituto veronese e di altri licei coreutici italiani e sarà l’unico ad ingresso libero. L’ultima esibizione della nona edizione de “L’Altro teatro” sarà, invece, il balletto “Didjeridoos” della Compagnia Arte3, il 21 aprile.