I Virtuosi Italiani

Fino al 9 giugno concerti ad ingresso libero per la seconda edizione
della rassegna “Musica e arte sacra” organizzata e promossa da “I Virtuosi italiani”

Antonella Ruggero, Paolo Fresu, Anna Maria Castelli, Maria Laura Martorana e una prima assoluta di Carlo Galante, compositore trentino. Sono questi alcuni dei nomi del calendario della seconda edizione della rassegna "Musica e arte sacra" otto concerti nella location d’eccezione della chiesa di San Fermo e la basilica di San Zeno. Il prossimo appuntamento è in programma mercoledì 8 febbraio nella chiesa di San Fermo inferiore e  vedrà la prima esecuzione assoluta di “Le lacrime di Geremia”, nuovo lavoro di Carlo Galante insieme a due voci femminili, clarinetto e quartetto d’archi su testi del profeta Geremia e di Andrea Kerbaker con la regia di Maria Paola Viano. La rassegna è organizzata e promossa da “I Virtuosi italiani” con il contributo e il patrocinio dell’assessorato alla cultura del Comune di Verona e del museo diocesano di arte sacra della chiesa di San Fermo. Tutti gli spettacoli sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti e avranno inizio alle 20.30.

Il programma. I concerti proseguiranno giovedì 1 marzo con un appuntamento dedicato alla musica barocca napoletana interpretata insieme a “I Virtuosi italiani” da Maria Laura Martorana, soprano che nel 2010 ha ricevuto il “Golden award – Oscar della lirica” all’Arena di Verona. Il concerto vedrà l’esecuzione di cantate inedite di Nicolò Porpora scoperte dalla stessa Martorana tra i manoscritti della biblioteca del conservatorio di Napoli. Protagonista dello spettacolo di venerdì 16 marzo sarà la “Schola gregoriana scriptoria” formata da giovani del canto gregoriano che con impegno si dedicano allo studio e all'interpretazione dell'antica monodia condotta da Nicola Bellinazzo, vice parrocco della chiesa di  santa Anastasia. Giovedì 19 aprileci sarà la splendida voce della “cantattrice” Annamaria Castelli che interpreterà brani come la “La vie en Rose” e “Non, je ne regrette rien” in un omaggio ad un monumento assoluto della chanson française réaliste, l’indimenticabile Edith Piaf. In occasione dei festeggiamenti per il patrono di Verona il concerto di giovedì 15 maggio vedrà l’unione della basilica di San Zeno con due capolavori di grande intensità come i “Vesperae solemnes de confessore K339” e la “Messa dell'Incoronazione K317” di Wolfgang Amadeus Mozart. Ad eseguirli “I Virtuosi Italiani” insieme al coro Marcantonio Ingegnieri diretto da Giovanni Petterlini. A chiudere la rassegna sabato 9 giugno arriverà una delle più belle voci italiane, quella di Antonella Ruggiero che insieme a “I Virtuosi italiani” diretti da Alberto Martini, darà vita a “Sacrarmonie”, un viaggio tra le contaminazioni all'interno della musica sacra di tutto il mondo.

Maggiori informazioni. Per ulteriori dettagli sulla rassegna è disponibile il programma  oppure chiamare il numero 0458006411