“I miracoli di Val Morel” Copertina

A quarant’anni dalla morte dello scrittore e giornalista bellunese l’Italia intera ne celebra l’opera multiforme e indimenticabile

Moriva 40 anni fa a Milano, il 28 gennaio 1972, lo scrittore, giornalista, drammaturgo, librettista e pittore italiano Dino Buzzati. In occasione del quarantesimo anniversario sono stati organizzati in tutta Italia una serie di eventi volti alla commemorazione del celebre scrittore/giornalista bellunese:  incontri, reading e conferenze; da Bologna a Milano, da Belluno a Verona.


A Verona la commemorazione della morte dello scrittore si è sviluppata in differenti appuntamenti organizzati per adulti, ma anche per i più piccoli: il 28 e 29 gennaio la Feltrinelli di via 4 Spade ha aperto le porte all’opera di Buzzati con due incontri, a cura di Maria Teresa Ferrari. Se il pomeriggio di sabato l’interesse dei lettori veronesi è stato indirizzato sulla recente uscita negli Oscar Mondadori de “I miracoli di Val Morel”, un libro insolito e mai più ristampato dopo la prima tiratura del 1971, l’incontro del giorno successivo ha proiettato le menti dei più piccoli nella meravigliosa e celeberrima favola “La famosa invasione degli orsi in Sicilia” recitata per l’occasione da Paolo Valerio, direttore del Teatro Stabile di Verona. Entrambi gli eventi si sono svolti in collaborazione con il Circolo dei Lettori di Verona e Teatro Stabile di Verona.
 
I due testi presentati a Verona:

“I miracoli di Val Morel” (Oscar Mondadori,2012, 110 p.) Gli insoliti ex voto che Buzzati dedica a Santa Rita sono tra le opere pittoriche più belle e significative dell’autore bellunese. Buzzati è qui scrittore e pittore, e l’autore di trentanove quadri, datati 1970, legati insieme da una storia che viene raccontata all’inizio dell’opera. Fatti inverosimili che Buzzati finge di aver scoperto nella biblioteca di famiglia.

“La famosa invasione degli orsi in Sicilia” (Mondadori, ultima edizione 2000, 167 p.), è tra i racconti più noti di Buzzati. Uscita a puntate sul Corriere dei Piccoli nel 1945, la storia, pubblicata successivamente da Mondadori e tradotta in molte lingue, narra della guerra tra il Granduca di Sicilia e Re Leonzio, sovrano degli Orsi. La famosa invasione degli orsi in Sicilia è tra le prime opere di Buzzati in cui parole e immagini si integrano mirabilmente, un'originale favola figurata, consacrata anche dalla rivista inglese Life che nel 1948 dedicò a questo lavoro un ampio servizio a colori.


Buzzati giornalista. A Belluno, si è tenuto il convegno dal titolo "Dino Buzzati: il giornalista, lo scrittore – A 40 anni dalla scomparsa". Incontro, promosso dall’Ordine Giornalisti Veneto e introdotto da una lectio magistralis di Ferruccio de Bortoli, direttore del Corriere della Sera. Al convegno, introdotto dal presidente dell’Ordine dei giornalisti veneti Gianluca Amadori hanno preso parte in qualità di relatori anche Enzo Iacopino, presidente dell’Ordine dei Giornalisti nazionale, e Lorenzo Viganò, giornalista e curatore de “La Nera” di Buzzati. Se a Bologna come a Verona, la Libreria Feltrinelli, ha accolto i più piccoli con il reading di "La famosa invasione degli orsi in Sicilia", invece a Milano si è tenuto un incontro sulla figura del Buzzati giornalista coordinato da Mauro Novelli e Beppe Severgnini.


 

Allegati