Docente di psichiatria dell’ateneo è stato nominato in occasione del congresso nazionale di Bologna

Un docente veronese alla guida della Società italiana di epidemiologia psichiatrica. Francesco Amaddeo, associato in psichiatria all’università di Verona, è stato eletto presidente della Siep durante il congresso di Bologna “Come implementare interventi di provata efficacia nei dipartimenti di salute mentale?”. La Società italiana di epidemiologia psichiatrica ha tra i suoi obiettivi quello di promuovere studi di costi-efficacia e di raccogliere dati da fornire alle Regioni e al Ministero della Salute, per rendere più razionale la distribuzione di risorse e di finanziamenti per la salute mentale e per migliorare la qualità delle cure.

Francesco Amaddeo è professore associato di psichiatria dell’ateneo veronese e coordinatore del Servizio Psichiatrico Verona-Sud nel dipartimento interaziendale di salute mentale dell’Ulss 20 e dell’Azienda Ospedaliera Universitaria. Nato a Reggio Calabria, si è laureato nel 1989 in medicina e chirurgia a Pisa e ha conseguito nel 1995 il dottorato di ricerca in Scienze psichiatriche all’Università di Verona, dove si è in seguito fermato fino ad oggi. È autore di numerosi articoli pubblicati sulle principali riviste scientifiche internazionali e del volume “Valutare i costi in psichiatria” (Il Pensiero scientifico editore, Roma). Da quest’anno è inoltre coordinatore di un progetto presentato dalla nostra università e finanziato dalla Unione Europea con 3 milioni di euro che ha lo scopo di confrontare gli effetti sulla qualità delle cure di diversi sistemi di finanziamento in 9 Paesi europei.