I nuovi appuntamenti di Io scrivo, tu mi leggi

Numerose le novità editoriali presentate in Frinzi: dai poemi classici alla letteratura inglese; dalla linguistica all’arte nel Rinascimento italiano

Ritornano gli appuntamenti con l’autore in biblioteca Frinzi. Ha riaperto i battenti “Io scrivo, tu mi leggi”, manifestazione sviluppata con successo negli anni che è riuscita a creare un vero e proprio spazio d’incontro tra studenti universitari, docenti, autori e curatori di opere letterarie. Anche quest’anno sono numerose le novità editoriali presentate: dai poemi classici  alla letteratura inglese; dalla linguistica all’arte nel Rinascimento italiano.

 

Difficile è l'amore. Grazie alla collaborazione del dipartimento di Filologia, letteratura e linguistica, la compagnia Estravagario Teatro presenta, giovedi 31 ottobre alle 21, lo spettacolo “Difficile è l’amore”. Tratto dalla raccolta “Gli amori difficili” di Italo Calvino, sarà presentato da Mario Allegri, docente di Letteratura italiana moderna e contemporanea dell’università.

Altri appuntamenti. Mercoledi 19 ottobre alle 17.30, Raffaella Bertazzoli e Stefano Tani, docenti di Letterature comparate dell’università di Verona, presenteranno il testo “Iconologia del potere. Rappresentazioni della sovranità nel Rinascimento. Il volume è stato scritto da Daniela Carpi e Sidia Fiorato, docenti di letteratura inglese dell’ateneo. Il 26 ottobre alle 17.30 il libro “Nicole Kidman” verrà presentato da Caterina Rossi, dottoranda di ricerca in Storia e critica del cinema e da Alberto Scandola, docente di Storia e critica del cinema. Scritto in lingua inglese, il testo “Eil, Elf, Global English: teaching and learning issues”, sarà proposto da Maurizio Gotto, docente di Lingua e linguistica inglese dell’Università di Bergamo e Giueseppe Castorina, docente di Lingua e linguistica inglese dell’Università La Sapienza. La scaletta degli incontri “Io scrivo, tu mi leggi”, proseguirà mercoledi 16 novembre alle 17.30 con la presentazione del libro di Daniela Carpi “Bioethics and biolaw through literature” e mercoledi 14 dicembre con “Madri sociali. Percorsi di genere tra educazione, politica e filantropia”. Curato da Antonella Cagnolati, docente di Storia della pedagogia dell’Università di Foggia, contiene una nutrita serie di saggi sul concetto di maternità.

Agli studenti che partecipano agli incontri con l’autore potranno essere riconosciuti crediti liberi nella misura stabilita da ciascun Consiglio di facoltà. Per maggiori informazioni: 045 8028600.