Marta Cartabia

Fino al 2004 è stata docente all’università di Verona

Marta Cartabia è il nuovo membro della Corte Costituzionale. Docente di Istituzioni di diritto pubblico alla facoltà di Economia dell’università di Verona fino al 2004, ha ricevuto nei giorni scorsi la nomina dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Esperta in diritto internazionale, Marta Cartabia si laurea in Giurisprudenza nel 1987 e nel 1993 inizia la sua attività di ricercatrice a Milano prima di diventare professore associato di Diritto pubblico alla facoltà di Economia dell’università di Verona. Innumerevoli i corsi in Europa e negli Stati Uniti, le pubblicazioni e i titoli internazionali che caratterizzano l’elevato profilo tecnico scientifico di Cartabia, attualmente docente di Diritto costituzionale alla facoltà di Giurisprudenza dell’università Bicocca di Milano.

Cartabia è  la più giovane delle tre donne che dal 1956 ad oggi sono state chiamate a far parte dell’organo che ha sede a Palazzo della Consulta. Si tratta di una studiosa molto nota e apprezzata i cui interessi di estendono, oltre al diritto costituzionale, al diritto comunitario europeo e a quello internazionale.

Ora manca soltanto l’elezione del giudice costituzionale di nomina parlamentare. Il Parlamento in seduta comune è convocato nuovamente giovedì 8 settembre. Per completare l’iter elettivo è infatti indispensabile un accordo tra maggioranza e opposizione, visto che per essere eletti alla Consulta nelle prime tre votazioni occorrono i due terzi dei componenti dell’assemblea.