L'Unità d'Italia vista nell'arte in occasione del 150°

Musei aperti di notte e anche un'applicazione per smartphone per promuovere le bellezze artistiche e culturali dell'Italia. È quanto ha organizzato il ministero dei Beni culturali per festeggiare i 150 anni dell'Unità d'Italia.

Musei gratuiti per tutti. Nella notte tra il 16 e il 17 marzo alcuni dei più importanti musei statali italiani saranno visitabili gratuitamente. A Torino l'Armeria Reale, la Galleria Sabauda e Palazzo Reale; a Milano la Pinacoteca di Brera; a Firenze la Galleria degli Uffizi, la Galleria Palatina e la Galleria dell'Accademia; a Roma Palazzo Barberini, Castel Sant'Angelo e l'Aula X del Museo delle Terme di Diocleziano, il Teatro di Palazzo Altemps, il Monumento Nazionale a Vittorio Emanuele II; a Napoli il Palazzo Reale; a Cosenza la Galleria Nazionale. Il 17 marzo inoltre, spiega il Mibac, tutti i musei, i parchi e le aree archeologiche statali potranno essere visitati gratuitamente. C'è poi "150 Italiamobile", l'applicazione istituzionale per smartphone legata all'Unità d'Italia, per avvicinare i cittadini ai luoghi e ai protagonisti dell'evento attraverso un percorso "inedito ed innovativo" tra monumenti, dipinti e documenti. L'applicazione sarà scaricabile gratuitamente dal 21 aprile. Nello stesso giorno di uscita dell'applicazione sarà realizzata un'installazione di Video Mapping a Piazza Colonna a Roma. Una fusione di arte visiva, architettura, musica e nuove tecnologie. L'evento evocherà umori e speranze che furono alla base del movimento unitario, rielaborate in prospettiva contemporanea.

Per festeggiare l’Unità. Il 17 marzo, al fine di assicurare la dovuta solennità e la massima partecipazione alle celebrazioni del 150° anniversario della proclamazione dell’Unità d’Italia, tutti i musei, i parchi e le aree archeologiche statali saranno visitabili gratuitamente.