Nella foto da sinistra

Il premio del Comune di Peschiera per le attività motorie per la fascia 0-6 anni assegnato a Roberta Miracolo

Il premio per il miglior progetto di attività motoria per l’infanzia, istituito e promosso dal Comune di Peschiera del Garda, è stato assegnato a Roberta Miracolo. La giovane, laureata in Scienze Motorie, ha ricevuto un assegno di 1.800 euro. Inoltre l’amministrazione di Peschiera le ha offerto la disponibilità di utilizzare a titolo gratuito giochi e materiali vari nonché le strutture laddove il progetto sarà svolto. Presenti alla premiazione Guido Fumagalli docente di Farmacologia della facoltà di Scienze motorie ed ideatore del premio e, in rappresentanza del Comune di Peschiera, Maria Orietta Gaiulli, vicesindaco ed assessore ai Servizi Sociali, l’assessore all’Istruzione Stefano Fraccaroli, il segretario comunale Stefano Venturi e l’educatrice responsabile delle attività comunali Erika Cestari.  Roberta Miracolo attualmente sta per concludere il corso di perfezionamento “Corpo e movimento: attività motoria per l’infanzia” che l’ateneo scaligero propone anche per il 2011 insieme all’altro dal titolo “Organizzazione dell’attività motoria per l’infanzia”.

I 25 poster presentati. La consegna del premio è stata un'occasione per esporre nella magnifica ex-Caserma dei Cacciatori i progetti di altri 25 partecipanti ai corsi, nella forma di altrettanti posters.“La realizzazione dei poster è prevista come modalità di valutazione degli studenti che hanno partecipato ai due corsi dedicati all’attività motoria per l’età prescolare. – ha spiegato Fumagalli che è direttore dei due corsi di perfezionamento – Poter esporre questi poster al pubblico è stata un’occasione che abbiamo voluto cogliere per far conoscere la qualità dei nostri studenti e, soprattutto, per far comprendere a Comuni, asili, nidi pubblici e privati come l’attività motoria per la fascia d’età 0-6 anni possa e debba essere svolta con metodologia, scientificità e competenza didattica che sono specifici ed unici per questa fascia d’età. Stiamo trasferendo al Territorio la comprensione di questa peculiarità delle attività motorie svolte per questa delicatissima fascia d’età e abbiamo trovato nel Comune di Peschiera un partner attento ed entusiasta”. Il segretario comunale Stefano Venturi ha inoltre sottolineato come una prima “avvisaglia” della professionalità che caratterizza i due corsi attivati dall’ateneo era stata data al pubblico di Peschiera ai primi di giugno in occasione della “Prima giornata del bambino” organizzata dai partecipanti ai due corsi: “Incominciata in sordina, – ha spiegato Venturi – è diventato un evento che ha interessato molti cittadini e turisti al punto che, non solo verrà replicata l’anno prossimo, ma crediamo possa vedere la partecipazione di altri Comuni dell’area del lago.”

La vincitrice. Roberta Miracolo svolgerà il suo progetto (della durata di circa 20 ore) nel periodo febbraio-maggio 2011. “Il mio progetto di attività motoria per bambini è fatto di giochi e fiabe in cui è possibile partecipare giocando a fare capriole, a camminare come gatti o strisciare come lombrichi. In questi giochi – ha proseguito la studentessa  – i bambini sono chiamati a migliorare le proprie capacità di equilibrio dell’utilizzo della mani e braccia e delle gambe. In altre parole, proponiamo ai bambini giochi basati sul movimento in cui possano sia sviluppare i talenti che soddisfare la gioia di giocare e migliorare le proprie abilità e capacità motorie nei tre ambiti principali di sviluppo motorio”.  Patrizia Tortella, coordinatrice dei due corsi di attivati dall’ateneo ha così commentato il progetto della Miracolo: “Il progetto è un riuscito equilibrio tra le esigenze di stimolare la voglia di migliorarsi e le necessità di autonomia del singolo bambino. E’ un equilibrio non facile da ottenere perché richiede una chiara conoscenza di ciò che è lo sviluppo del bambini dal punto di vista biomedico e psicologico; ma soprattutto richiede una chiara comprensione della didattica che deve essere usata per questa fascia d’età, che è altamente specifica e non sempre facile da metter in pratica. La nostra soddisfazione come organizzatori dei due corsi di perfezionamento è vedere come queste qualità siano presenti in molti degli altri 25 poster che sono esposti in questa sala”.

I corsi di perfezionamento, informazioni. Gli studenti che si iscrivono possono acquisire per ciascuno dei due corsi un punto valevole per le graduatorie ad esaurimento della scuola. Possono anche partecipare all’attività di ricerca di Crib, il gruppo di ricerca diretto da Fumagalli sull’attività motoria per la fascia 0-6 anni, che si è distinto anche per aver progettato il primo parco-giochi dedicato a questa età (www.0246.it) realizzato a Torino e presentato al congresso internazionale “Child in the City”. Alcuni studenti, anche grazie alle competenze acquisite nei corsi, sono riusciti a diventare responsabili dell’attività motoria di nidi e asili privati del territorio. “I corsi sono organizzati in modalità blended, con una ricca piattaforma online – spiega Fumagalli – con conferenze di importanti scienziati italiani e stranieri organizzate alla facoltà di Scienze Motorie dell’Università in un programma di 11 incontri che si tengono al sabato mattina e a cui seguono nel pomeriggi lezioni teoriche e/o pratiche di laboratorio.

Le iscrizioni ai corsi si chiudono il 14 gennaio 2011. Per maggiori informazioni consultare il link http://www.dspmc.univr.it/