Operazioni con l'estero e internazionalizzazione dell'impresa

Il primo corso di specializzazione per l'internazionalizzazione delle imprese proposto dall'università

Un’occasione per presentarsi preparati alla sfida con l’internazionalizzazione. Partirà il 12 febbraio il primo corso di specializzazione in tema di Operazioni con l’estero ed internazionalizzazione d’impresa. Un’iniziativa rivolta agli operatori aziendali, professionisti e responsabili dell’Ufficio estero degli istituti di credito ma anche agli studenti che si stanno affacciando al mondo del lavoro. Il corso è organizzato dal Polo scientifico didattico Studi sull’impresa dell’università di Verona e dalla Fondazione studi universitari di Vicenza, con il sostegno della Banca Popolare di Vicenza e Eufintrade. Un master patrocinato dalle Camere di commercio di Verona e di Vicenza, dall’Associazione industriali delle Province di Verona e di Vicenza, dalla Camera di Commercio Internazionale Italia, dalla Società italiana per le imprese all’estero, Simest spa, dal gruppo assicurativo Sace spa e da Credimpex Italia.

Presentazione del corso. “La caratteristica fondamentale e distintiva di questo master è il fatto di essere strutturato in stretta collaborazione con il territorio – ha detto Bettina Campedelli, prorettore dell’ateneo -. Verrà prodotta un’offerta formativa che dia le capacità di indirizzarsi al mondo delle imprese in maniera adeguata, grazie alle collaborazione dei soggetti sostenitori e patrocinanti il corso, nonché grazie alla presenza di un corpus didattico misto”. “Il master nasce per rispondere ai bisogni formativi espressi dagli enti e dalle associazioni operanti nel Nord Est – ha specificato Emanuele Lo Presti Ventura, responsabile del coordinamento scientifico del corso -. Negli ultimi anni c’è stata un’evoluzione nel modo di approcciarsi all’estero che necessita sempre più di un’elevata competenza nel campo fiscale, doganale, finanziario, e legale. L’obiettivo è quello di formare persone che siano in grado di padroneggiare queste tematiche riuscendo a coniugarle con le risorse delle imprese”.

Lo scopo principale del corso è quello di fornire ulteriori competenze per gestire l’impresa in ambito internazionale attraverso l’operatività. Un’operatività che verrà sviluppata attraverso le testimonianze di diversi professionisti operanti nel settore. Il corso, oltre alle nozioni teoriche fondamentali, prevede la discussione di casi pratici con testimonianze di gruppi di rilievo italiani e internazionali. “Come gli interventi del gruppo Sacmi, che si occupa di packaging, e del gruppo Gore, che a livello mondiale è il leader nell’abbigliamento speciale nel settore aeronavale, spaziale e chimico” hanno anticipato i coordinatori del corso.   

Verona. “Si tratta di un’iniziativa importante perché Verona è stata una delle poche realtà che, in un periodo di crisi generale, è riuscita ad aumentare le proprie esportazioni verso nuovi mercati, non ancora del tutto esplorati, come Cina e Kenya – ha detto Riccardo Borghero, della Camera di Commercio di Verona -. È cioè riuscita a rapportarsi con realtà nuove che non siano gli usuali partner economici appartenenti all’Unione Europea.” Il corso si propone inoltre di dialogare in maniera produttiva con il territorio.

Il programma. Sono previste 22 mezze giornate di studio e lavoro, in un arco di tempo compreso tra febbraio e luglio 2011, in materia fiscale, doganale ma anche finanziaria e legale. Ogni incontro durerà 4 ore, per un totale di 88 ore di aula e si svolgerà di sabato mattina nel Polo scientifico didattico di Vicenza e, il primo fine settimana di ciascun mese, anche il venerdì pomeriggio. Le domande devono essere presentate entro il 12 gennaio 2011.