Giuseppe Favretto

Giuseppe Favretto presenta l'iniziativa 'Il giornale in Ateneo'

Studiare sul giornale, studiare il giornale. Approfondire campi d’interesse aperti durante il corso delle lezioni, cogliere chiavi di lettura inedite, scoprire legami e collegamenti inesplorati. Questo grazie allo studio e alla lettura critica dei quotidiani. E’ l’intrigante opportunità che intende offrire l’Osservatorio permanente dei Giovani – Editori  con il progetto “Il Giornale in Ateneo”.

Il progetto. Un’importante iniziativa che ha preso avvio la settimana scorsa all’Università di Verona grazie al professor Giuseppe Favretto, il quale ha voluto mettere a battesimo questo progetto con gli studenti del corso di “Organizzazione del Lavoro e Change Management” della facoltà di Economia, che divide con la professoressa Cecilia Rossignoli.                

Di cosa si tratta? “Il Giornale in Ateneo”, a livello nazionale, ha mosso i suoi primi passi a partire dal 2007, quando l’Osservatorio ha deciso di proseguire il cammino intrapreso dal 2000 con il progetto “Il Quotidiano in Classe", percorso di avvicinamento ai giornali per gli studenti delle scuole secondarie. L’iniziativa pensata per gli studenti universitari si propone di portare nelle aule alcuni tra i più autorevoli quotidiani nazionali in cambio dell’impegno da parte dei docenti di sfruttare questa risorsa nell’ambito della propria didattica.

I numeri. Nel corso degli ultimi due anni l’iniziativa si è consolidata e ha ottenuto un riscontro sempre più ampio, fino a coinvolgere nel 2009 oltre 140 docenti e 75 atenei. Il quotidiano da oggetto semisconosciuto si è trasformato in questo modo in un utile strumento di studio, capace di supportare e completare tematiche aperte nel corso delle lezioni. Un modo per gli studenti di arricchire il proprio bagaglio formativo e renderlo in questo modo il più aggiornato possibile.  Attraverso questo percorso comune anche l’approccio alla carta stampata da parte dello studente diventa più critico e attento; un sistema che contribuisce inoltre a sviluppare competenze e chiavi interpretative nuove per un’attenta lettura del quotidiano, ma non solo di quello.   

E ancora. Per quanto riguarda l’iniziativa pensata per gli studenti del corso di Economia, oltre ai due quotidiani nazionali (Corriere della Sera e Sole 24 Ore) utilizzati in tutte le altre università, anche L’Arena ha voluto pregevolmente andare a completare il quadro in una prospettiva che intende abbracciare l’informazione locale, così come quella nazionale e internazionale. Uno degli obiettivi più importanti del progetto è, infatti, quello di far comprendere agli  studenti le forti interdipendenze che al giorno d’oggi esistono tra livello globale,europeo e italiano. Durante il corso del progetto ci sarà anche la possibilità di ospitare testimoni privilegiati (giornalisti, esperti di economia, personalità della business community) con i quali poter aprire un dibattito su tematiche aperte a lezione o scaturite dall’interessamento degli stessi studenti.

I risultati. Infine a coronamento del progetto, gli studenti del corso in “Organizzazione del Lavoro e Change Management”, su base volontaria, potranno realizzare dei progetti – individuali o all’interno di piccoli gruppi – come articoli di commento, riflessioni e approfondimenti di temi trattati a lezione, che poi potranno essere pubblicati in un’apposita sezione creata sul sito dell’Osservatorio dei Giovani – Editori.