Conferenza stampa di presentazione

Concerti-reading ad ingresso gratuito da lunedì 21 a sabato 26 giugno nel chiostro di S.Francesco.

UniFestival ritorna per il terzo anno consecutivo e sarà inaugurato il 21 giugno nel chiostro di San Francesco. L’evento è co-organizzato da Università ed Esu-Ardsu ed ideato e diretto dall’Ufficio Comunicazione integrata d’Ateneo. La rassegna viene proposta in collaborazione con la Prima Circoscrizione Centro Storico, ed ha il patrocinio degli assessorati alla Cultura e alle Pari Opportunità del Comune ed il sostegno di Amia e Atv.

Musica e letteratura. UniFestival ha come filo conduttore il concerto-reading, una formula di spettacolo che permette di indagare il rapporto fra musica e letteratura. Parole e note per sei serate, da lunedì 21 a sabato 26 giugno, nella suggestiva cornice del chiostro di San Francesco, il cuore “storico” della nostra Università, dove sarà allestito un vero e proprio palcoscenico che lo trasformerà in un teatro all’aperto. L’ingresso anche quest’anno sarà gratuito. Da Dante Alighieri a Edgar Lee Master, passando per Francis Scott Fitzgerald e Luigi Meneghello, dal jazz a De André, ai canti popolari sino ad arrivare alla tradizione del canto corale antico e contemporaneo: UniFestival propone un calendario vario, con interpreti d’ottimo livello.

Studenti e cittadini, tutti invitati.  UniFestival è una manifestazione ideata non solo per salutare gli studenti e l’ateneo alla vigilia delle vacanze estive ma si rivolge all’intera città e al quartiere di Veronetta in particolare.  L’intento è quello di coinvolgere i cittadini nella vita culturale dell’università con iniziative di ampio respiro quali appunto UniFestival e  “Infinita…mente”.

Ringraziamenti. Un ringraziamento a tutti gli artisti e in particolare a Enrico de Angelis, Emilio Franzina e Lucilla Giagnoni, Roberto Tirapelle e Gianni Vidali. Tutti hanno aderito con entusiasmo e generosità alla manifestazione, condividendo il desiderio di offrire ai veronesi una rassegna teatrale di qualità, piacevole e originale. Una collaborazione particolarmente preziosa è quella con il coro dell’Università, diretto da Luca Marchetti presieduto da Simone Bonini, che si è affiancato all’Ufficio Comunicazione sostenendo l’iniziativa e inserendosi nella rassegna con una serata di concerto che ospiterà, come già avvenuto l’anno scorso, anche i cori di altre università.

 

Questo il programma della rassegna:

  • Lunedì 21 giugno – ore 21.00

“Vergine Madre” Canti commenti e racconti di un’anima in cerca di salvezza. Dalla Divina Commedia di Dante Alighieri.

Con Lucilla Giagnoni

Lo spettacolo sostituisce l'annunciato "Paese perduto" di Dino Coltro per impossibilità della compagnia.

  • Martedì 22 giugno – ore  21.00

“Le stagioni di Gigi” Lingua, dialetto e musica nella “roba” di Luigi Meneghello

Di e con Emilio Franzina e la Piccola Bottega Baltazar    

  • Mercoledì 23 e Giovedi 24 giugno – ore 21.00

“Bocche di rosa” 10 voci femminili interpretano “Spoon River”, da Edgar Lee Masters a Fabrizio De Andrè

Concerto-reading  a cura di Enrico de Angelis, regia di Gianni Franceschini

  • Venerdì 25 giugno – ore 21.00

“Tenera è la notte” Gli anni d’oro del Jazz e dello Swing e di Francis Scott Fitzgerald

Con la University Big Band, direttore Rizzardo Piazzi  

  • Sabato 26 giugno – ore 21.00

“Il mio canto libero”

Concerto con i Cori delle Università di Modena e Reggio Emilia, Salerno e Verona