I relatori

Si è tenuta al Polo Zanotto una conferenza sul tema Giovani e Pubblicità progresso, le sfide del futuro

“Ansia, paura, speranza, cambiamento, formazione e passione”. Questi sono solo alcuni dei pensieri che gli studenti hanno scritto e affisso ad una bacheca all’uscita dall’incontro organizzato al Polo Zanotto dal corso di laurea in Scienze della comunicazione.  Il tema? Giovani e Pubblicità progresso.

Pubblicità progresso. E’ una prospettiva nuova e ambiziosa quella che la Pubblicità progresso, fondazione no profit che opera per la comunicazione sociale in Italia dal 1971, ha cercato di promuovere. “Se è vero che sono moltissime le campagne sociali promosse ogni anno, è anche vero che ora più che mai la parola d’ordine è call to action”.  Ha detto Rossella Sobrero di fronte alla platea di giovani studenti di Comunicazione d’impresa, chiamati a raccolta dal Professor Mario Magagnino . Oggi l’obiettivo è spingere i giovani all’azione; convincerli ad alzarsi e a fare qualcosa per risolvere i problemi, cercando soluzioni concrete.

On the move. Da sei anni Pubblicità progresso propone un concorso aperto agli studenti di moltissimi atenei italiani, tra cui quello scaligero. Quest’anno l’iniziativa è ‘On the move. I giovani per un futuro di valore’. Il progetto prevede la creazione, da parte dei ragazzi, di vere e proprie comunicazioni sociali attraverso la pubblicità. La realizzazione può avvenire in concreto – inviando messaggi audio o video – oppure c’è la possibilità di descrivere a parole la pubblicità che si vorrebbe realizzare. I temi scelti, sui quali sarà possibile lavorare a coppie o singolarmente, sono tre: sostenibilità ambientale, attenzione alla diversità e lotta alla povertà. Si creerà così una comunicazione fra pari che può essere di forte impatto emotivo, soprattutto per un pubblico giovane. Si è detto entusiasta del progetto anche Silvano Tommasoli, presidente della neonata associazione laureati in Scienze della comunicazione di Verona, che intende promuovere il lavoro e l’immagine professionale dei laureati in questa disciplina.

I giovani e il futuro. Con un video-messaggio rivolto ai ragazzi sono intervenuti anche alcuni professionisti della comunicazione d’impresa, che hanno chiarito come sia difficile per i giovani immersi in un mondo pieno di input, imparare a scegliere le opportunità migliori per loro. “Ragazzi, viaggiate, viaggiate e viaggiate. – ha detto il sociologo Francesco Morace – Perché questo è il segreto del vostro successo”. “Dovete imparare a relazionarvi con gli altri e a portare la vostra freschezza nel mondo delle imprese”, ha aggiunto Pietro Scott Jovane, responsabile di Microsoft Italia. Infine, a ricordare la forza anche contrattuale che è in mano alle nuove generazioni è stato l’economista Stefano Zamagni, che ha concluso dicendo che bisogna alzarsi e agire. “Perché questo, dopotutto, potrebbe bastare”.