Una nuova ala per il centro Polifunzionale Don Calabria

L’assessore ai servizi sociali Stefano Bertacco: “Un sogno che diventa realtà”

Una nuova struttura è stata inaugurata al Centro Polifunzionale don Calabria. La struttura è stata costruita da Ater, azienda territoriale per l’edilizia residenziale ed è composta da tre centri diurni: don Luigi Pedrollo, Armonya e Biondella.

 

Questi centri sono differenziati dalle tipologie delle attività esercitate e dai diversi approcci all’utenza, in grado di accogliere anche situazione cn elevata gravità e che richiedono carichi assistenziali importanti. Il primo, il centro Diurno don L. Pedrollo, riunisce persone con discrete capacità manuali che possono dare libero sfogo ad attività di assemblaggio e di creatività artistica. Le persone disabili con minor autonomia, come tetraplegici o con ritardi mentali gravi, sono ospitate nel secondo centro Diurno: l’Armonya. In questo centro si esercitano attività prevalentemente centrate sulla relazione, come la comunicazione facilitata, musicoterapia, laboratori di espressioni artistica. Il centro Diurno Bindella è dedicato prevalentemente a persone con problematiche comportamentali e relazionali. Vita Indipendente. La parte invece più recente riguarda dieci mini appartamenti dove le persone disabili possono iniziare un percorso di “vita indipendente”. Vivere in un ambiente autonomo ma inserito in un condominio protetto con operatori e volontari a disposizione, è un modo rassicurante per distaccarsi dalla famiglia di origine. “Il completamento della struttura sociale” – ha detto Alessandro Galvani, direttore del Centro Polifunzionale don Calabria – “ è un passo significativo per il Centro che permetterà di sviluppare ulteriori iniziative necessarie per il territorio, tra cui la costruzione della comunità alloggio a cui prima pietra è stata benedetta poche settimana fa”.