Ragazzi che affollano il foyer prima di una prova

Per un pugno di Note: prova aperta dell’ottavo concerto sinfonico

Dirette dal  maestro Gudni Emilsson, sono state eseguite musiche di Carl Maria von Weber, Richard Strauss e Ludwig van Beethoven.

L’evento.l’ottavo concerto della Stagione Sinfonica al Teatro Filarmonico ha offerto al pubblico alcune pagine memorabili della tradizione tedesca. Chiamato a dirigere il direttore islandese Gudni Emilsson, ospite di prestigiose orchestre europee quali l’Orchestra Sinfonica della Radio di Praga, ha inoltre collaborato con artisti di fama internazionale. Il concerto si è aperto con l’Ouverture dell’opera forse più nota di Carl Maria von Weber, Der Freischütz – Il Franco cacciatore; a seguire l’esecuzione del poema sinfonico Don Juan di Richard Strauss. La seconda parte del concerto è stata dedicata a Ludwig van Beethoven con l’esecuzione della Settima Sinfonia in la maggiore, opera dalla forte caratterizzazione coreografica.

I progetti della Fondazione Arena. Si è trattato per la Fondazione di un’opportunità importante per rivelare in anteprima i meccanismi scenici ed il funzionamento della macchina teatrale, per incuriosire i veronesi, per intrigare ed entusiasmare soprattutto i giovani, per aprire le porte del teatro alla città. Il calendario delle attività di formazione presenta anche una serie di incontri, che si terranno in Sala Filarmonica prima di alcune prove, e offre la possibilità di visitare i laboratori di scenografia e le infrastrutture teatrali. La Fondazione da sempre promuove e incoraggia programmi didattici e formativi tra visite guidate, conversazioni, prove generali, incontri con scuole di ogni grado di Verona a provincia, raggiungendo migliaia di studenti in ogni edizione del programma. Nell’anno scolastico 2009/2010 sono stati raggiunti quasi 8000 studenti