Tutti scienziati per un giorno

Sono otto i laboratori di Infinita…mente: spazieranno dai giochi per bambini all’apprendimento della matematica creativa

Infinitamente propone anche momenti dedicati alla mente e a quello che la mente può fruttare. Ai vari laboratori tutti possono partecipare fino ad esaurimento posti, ma solo dopo aver effettuato la prenotazione.

Cosa trovare a Palazzo Forti?

Il laboratorio didattico su “Leonardo artista, scienziato e ingegnere”. Venerdì 29, sabato 30 e domenica 31 gennaio, dalle 15alle 18.30 si propone un laboratorio per immedesimarsi nei panni di Leonardo. Con un gioco a squadre i ragazzi sono stimolati ad analizzare alcuni disegni leonardiani secondo un particolare sguardo: artistico, scientifico o tecnico. Il laboratorio delle invenzioni medievali a cura di Beniamino Danese lo troverete sabato 30 e domenica 31 gennaio, dalle 15.30 alle 18.30: sarà un breve viaggio attraverso la scienza medievale, europea e veronese.

 “L’informatica per i bambini” a cura di Giovanni Michele Bianco con la collaborazione di studenti di Scienze della formazione sarà tra sabato 30 e domenica 31 dalle 15.30 alle18.30.

Ancora sabato 30 e domenica 31 gennaio, dalle 15.30 alle18.30 ci sarà il laboratorio “Robotica. Dimostrazioni e realizzazioni” dove apprendere sarà anche costruire e progettare i robot; è rivolta ai ragazzi delle medie inferiori, ma il laboratorio ha il più ampio intento di coinvolgere in una “scuola di robotica” anche un pubblico adulto che ha la possibilità di confrontarsi con dimostrazioni di tecnologie spesso relegate all’immaginazione.

Al museo Civico di Storia Naturale.Il bello della natura” a cura di Giulia Bonato, Anna Rita Pantaleo, Luisa Barbieri, Teresa Boscolo è l’ appuntamento che si terrà sabato 30 e domenica 31 gennaio, dalle 14.30 alle 17.30, quando il museo diventerà una galleria d’arte. Insetti, animali impagliati e fossili saranno osservati come fossero opere d’arte; scopo dell’attività è quello di individuare abbinamenti di colore, texture e decorazioni da poter riutilizzare in originali creazioni.

Università della Terza Età. Si parte con il “Laboratorio per l'apprendimento della Letto-scrittura” a cura di Luigi Meneghello, sabato 30 dalle 15.00 alle 18.00. L’intento di questa nuova metodologia è di ‘ricondurre’ anche l’apprendimento del linguaggio alfabetico ad essere rispondente all’organizzazione propria del cervello. Sperimentato per oltre 30 anni in molte scuole elementari, il metodo Meneghello della Letto-Scrittura si è arricchito di innumerevoli giochi didattici. Il giorno successivo, domenica 31, dalle 15 alle 18; sarà il momento per il “Laboratorio per l'apprendimento della matematica creativa”sempre a cura di Luigi Meneghello.

Al Centro internazionale di fotografia Scavi scaligeri. Qui troverete “Giochi della mente. Enigmistica” a cura di Giorgio Dendi nei giorni di sabato 30 e domenica 31 gennaio 2010, dalle 15.30 alle 18.30. L’enigmistica è conosciuta da ognuno di noi ma nel laboratorio si dimostrerà come risolvere un rebus, una crittografia, un indovinello e si racconterà anche un po’ la storia di questi giochi.