Il Palazzo reale di Madrid

Al via un progetto di collaborazione a 4 tra Università e Verona Fiere con gli enti omologhi della capitale spagnola

Stage lavorativi all’estero per studenti e neolaureati dell’ateneo. Il rettore Alessandro Mazzucco alla presentazione della manifestazione Job&Orienta 2009 ha anticipato le caratteristiche di un progetto di collaborazione che consentirà la realizzazione di internship ad alto contenuto formativo tra Università di Verona, Universidad Rey Juan Carlos di Madrid, Ente autonomo per le fiere di Verona ed Ifema fiera di Madrid.

Lavoro oltre confine. Ciascuna università contribuirà nel sostenere le spese di mobilità dei propri studenti e un ulteriore aiuto a laureandi e laureati in mobilità internazionale verrà offerto attraverso borse di studio della Fondazione Cattolica Assicurazioni. Se il filo conduttore di Job&Orienta è mettere al centro il lavoro anche in una situazione di crisi, una buona risposta per superare la situazione di empasse economica può essere quella di cercare un’ occupazione anche fuori confine. “L’Università deve essere un ente imprenditoriale non solo disegnato in esclusiva per il territorio – ha affermato Mazzucco – e non deve quindi limitarsi a preparare le persone per il lavoro sotto casa”

Il convegno. L’asse Verona – Madrid e le linee guida del progetto saranno presentati durante il convegno “Lavorare nel mondo: strumenti e competenze per un’occupazione oltre confine” che si terrà il 27 novembre dalle 15 alle 17, all’Auditorium Verdi della Fiera di Verona. Il convegno moderato da Alessandro Lai, delegato del rettore per l’orientamento al Lavoro dell’Università vedrà la partecipazione di Michele Colaninno, amministratore di Piaggio, Fausto Fusco, manager di Indesit e Gian Lorenzo Martini, direttore della sede della Regione Veneto a Bruxelles.