Giornata mondiale del Libro e del Diritto d’autore

Dal sito di Libreriamo scopriamo perché si festeggia il 23 aprile

Le origini e le tradizioni

Istituita dall’UNESCO nel 1995, la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore si festeggia in tutto il mondo ogni 23 aprile per commemorare il decesso nel 1616 di tre grandi figure della letteratura universale. Stiamo parlando dello spagnolo Miguel de Cervantes, del britannico William Shakespeare e del peruviano Inca Garcilaso.

Per la verità, l’idea di una giornata dedicata al libro ha origine in Catalogna, promossa dallo scrittore valenziano Vincent Clavel Andrés. Fu re Alfonso XIII, il 6 febbraio 1926, a istituire una Giornata del libro spagnolo celebrata in tutta la nazione. Inizialmente fissata nella data del 7 ottobre e successivamente spostata al 23 aprile, giorno della festa del patrono della Catalogna San Jordi. In questa giornata, è tradizione in Spagna che gli uomini regalino alle proprie donne una rosa, sicché divenne consuetudine tra i librai catalani dare in omaggio una rosa ai clienti per ogni libro comprato. 

La capitale mondiale del libro

Prendendo come criterio le iniziative culturali promosse e i progetti presentati in occasione di questa giornata, l’Unesco nomina ogni anno, dal 2001, una Capitale mondiale del libro.

La prima fu Madrid, l’anno successivo fu Alessandria d’Egitto, poi fu la volta di New Delhi, Antwerp, Montreal, Torino, Bogotà, Amsterdam, Beirut, Ljubljana, Buenos Aires e Yerevan. Nel 2013 fu Bangkok, in Thailandia, mentre nel 2014 è stata la volta di Port Harcourt, in Nigeria.

Le capitali del libro si sono distinte per aver promosso l’immenso patrimonio letterario di cui ogni Paese dispone. Le città vengono scelte in base alla forte attenzione che esse tributano alle infrastrutture culturali, alle fiere, alle mostre e ovviamente all’istruzione

La capitale mondiale della Giornata Mondiale del Libro 2020 ci porta in Malesia, a Kuala Lumpur. La città si è distinta per i suoi innumerevoli sforzi in campo sociale affinché la lettura e l’istruzione siano accessibili a tutta la popolazione. Moderna e cosmopolita, Kuala Lumpur è una delle città più dinamiche della Malaysia e di tutta l’Asia. Nata a metà dell’Ottocento come villaggio di minatori, in un secolo e mezzo Kuala Lumpur è cresciuta vertiginosamente. Fino a diventare, nel 1957, con la proclamazione dell’indipendenza, la capitale del nuovo Paese.

Con lo slogan “Prendersi cura della lettura”, l’impegno di Kuala Lampur a favore dei libri si concentra su quattro temi: lettura in tutte le sue forme, sviluppo dell’infrastruttura dell’industria del libro, inclusività digitale e responsabilizzazione dei bambini attraverso la lettura. Tra gli altri eventi e attività ci sarà: la costruzione di una città del libro (il complesso di Kota Buku), una campagna di lettura per i pendolari dei treni, il potenziamento della Biblioteca nazionale della Malesia, e nuovi servizi digitali per le biblioteche nelle povere aree abitative di Kuala Lumpur.

E in Italia?

In occasione della Giornata mondiale del libro del 23 aprile 2017 la Commissione italiana per l’Unesco ha stilato un elenco di libri ambientati nelle 20 regioni italiane: una mappa del romanzo che attribuisce due libri a ciascuna regione con l’intento di legare la narrativa al territorio e stimolare l’interesse dei lettori.

Scopri l’elenco, regione per regione, e … buona lettura!

Edizione speciale 2020: uniti nella rete

La 25 ª Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore è un’edizione speciale, che in piena pandemia propone in ogni Paese tanti eventi in rete, per rendere omaggio al potere impalpabile e al fascino incrollabile nel tempo della parola scritta sulla mente e nei cuori delle persone.

“La lettura è importante oggi più che mai. Leggi e non sarai mai solo”: questo l’auspicio per tutti sul sito dell’Unesco, con l’invito alla comunità digitale ad esprimere sui social network l’amore per i libri attraverso gli hashtag #StayAtHome e #WorldBookDay.

In Italia tanti gli appuntamenti da seguire per gli appassionati della lettura, tra cui la maratona letteraria on line proposta dalla Fondazione De Sanctis, sulla piattaforma Capolavori della Letteratura.

Altro evento in diretta streaming “Navigare tra i libri e le parole”, lanciato sul canale Youtube della rivista “Leggere: tutti”, con un elenco fittissimo di ospiti, intellettuali ed esponenti nei vari campi della vita pubblica, che si confronteranno intorno a tre parole chiave: cooperazione, solidarietà e gratitudine.