L’ateneo a Verona in Love

Spazio a talk su amore e conoscenza sabato 15 e domenica 16 febbraio in piazza dei Signori

Parlare d’amore attraverso il sapere si può. Verona in Love, la manifestazione dedicata all’amore che andrà in scena in città dal 13 al 16 febbraio, ospiterà due talk dal titolo “Dalla formula all’emozione” tenuti da docenti dell’università di Verona. Entrambi ospitati alla Loggia di Fra Giocondo, in piazza dei Signori, 1, alle 12, gli incontri si terranno sabato 15 e domenica 16 febbraio, giornate conclusive dell’iniziativa cittadina dedicata all’amore in occasione di San Valentino.

Verona celebra il più nobile dei sentimenti e lo fa con spettacoli, talk e appuntamenti nella rinnovata edizione dell’iniziativa “Verona in Love – Se ami qualcuno portalo a Verona”. Numerose le iniziative che durante i quattro giorni dell’evento faranno immergere la città di Verona in un’atmosfera romantica. Tra queste, gli incontri dell’amore con il sapere e la conoscenza promossi in collaborazione con l’università di Verona durante il weekend della manifestazione.

“Il nostro Ateneo ha tra le sue importanti missioni anche quella di diffondere il sapere nella società, uscendo dai luoghi specialistici della ricerca per disseminarne i risultati” ha evidenziato Olivia Guaraldo, delegata del rettore al Public engagement. “È una sfida complessa ma affascinante, che abbiamo deciso di intraprendere con la passione e il piacere che sempre animano il nostro lavoro. Ecco perché anche un evento gioioso come Verona in Love può essere l’occasione per un tuffo nel sapere sull’amore”.

Sabato 15 febbraio sarà la volta di Pier Alberto Porceddu Cilione, docente di Estetica al dipartimento di Scienze umane dell’ateneo scaligero, che interverrà sul tema “Il sapere e l’amore”. Come diceva Goethe, «non si acquista conoscenza se non di ciò che si ama, e quanto più profonda e completa essa ha da essere, tanto più intenso, forte e vivo deve essere l’amore». Sin dalle sue origini, la filosofia si è interrogata sul nesso tra il sapere e l’amore, tra il desiderio e la conoscenza; il talk evidenzierà come, nel punto di massima e reciproca intensità, questi due mondi possano anche coincidere.

Domenica 16 febbraio Massimo Natale, docente di Letteratura italiana al dipartimento di Culture e civiltà dell’università di Verona, curerà l’incontro “Il sorriso di Lei. Amore e letteratura”. Tante le domande che saranno affrontate: davvero si può dire l’amore? La letteratura è il luogo in cui l’amore veramente si dice o è, piuttosto, il luogo del suo mascheramento, una conferma che l’oggetto d’amore è inafferrabile? E come pensa l’amore il più ricco, il più strano, il più fragile dei discorsi occidentali, ossia la poesia?

L’evento è organizzato dall’assessorato alla Cultura e turismo del Comune di Verona in collaborazione con Studioventisette.