I mondi della ricerca italiani e francesi a confronto

Entro venerdì 8 novembre è possibile iscriversi al workshop sui sistemi chirurgici intelligenti del futuro

Mercoledì 13 novembre, dalle 9 alle 17, nell’aula verde del dipartimento di Informatica dell’ateneo, il laboratorio di robotica Altair organizza il workshop “Next generation intelligent surgical systems: computer simulation meets robotics” per parlare dell’utilizzo della robotica per lo sviluppo di sistemi chirurgici di prossima generazione.

Il workshop è finanziato all’interno del Programma Cassini che mira alla creazione di rapporti scientifici con università e centri di ricerca francesi, con il supporto dell’ambasciata francese in Italia e dell’Institut Français.

L’iniziativa si rivolge a dottorandi, post-doc e ricercatori con interesse nei campi della simulazione biomeccanica e della robotica e si aprirà con l’intervento di Paolo Fiorini docente del dipartimento di Informatica e direttore del Laboratorio Atair.

Ospite d’eccezione sarà Stéphane Cotin, direttore del gruppo Mimesis, parte del prestigioso Inria – Istituto di ricerca francese per le scienze digitali, e tra gli ideatori del progetto Sofa, un framework open-source per la simulazione avanzata in ambito medico.

Verrà trattato il tema dell’utilizzo della simulazione in ambito chirurgico, metodologia che sta acquisendo importanza crescente sia per l’addestramento dei chirurghi che per la pianificazione di un intervento. Tramite la simulazione è possibile rappresentare e riprodurre risposte anatomiche complesse a vari stimoli per uno specifico paziente, rendendo quindi possibile, per esempio, prevedere gli effetti di alcune terapie e prevenire situazioni potenzialmente critiche.

In chirurgia robotica la simulazione realistica del comportamento dei vari organi che rappresentano l’ambiente di lavoro del robot è di grande importanza anche per lo sviluppo e la validazione di sistemi autonomi.

L’entrata è gratuita e prevede un’iscrizione online entro venerdì 8 novembre alle ore 12.