Tag: alzheimer


Nuovo approccio terapeutico per l’Alzheimer e migliore diagnosi del tumore alla prostata

Nuovi riconoscimenti alla ricerca dell’università di Verona. La Comunità europea ha di recente finanziato due progetti, uno del dipartimento di Medicina e l’altro di Informatica, attraverso l’European Research Council, Erc, l’organismo dell’Unione europea che sostiene gli studi di frontiera, in tutti i campi, sulla base dell’eccellenza scientifica.    Il primo progetto è coordinato da Gabriela Constantin, docente di Patologia generale all’università di Verona, prima donna in Italia...

Leggi tutto...


La prevenzione nella malattia di Alzheimer già a partire dall’adolescenza

È possibile “prevenire” l’Alzheimer già nell’adolescenza? È questa una delle domande alla base dello studio “Early enriched environment to prevent transgenerational effects of prenatal stress in Alzheimer’s Disease”, coordinato da Marco Cambiaghi, ricercatore di Fisiologia del dipartimento di Neuroscienze, biomedicina e movimento e finanziato dall’associazione italiana ricerca Alzheimer AirAlzh Onlus. L’obiettivo di questo progetto è duplice: indagare come gli eventi stressanti vissuti nel periodo prenatale...

Leggi tutto...


La dottoranda Anna Pedrinolla riceve un riconoscimento per le sue ricerche sull’Alzheimer

L’American Pysiological Society ha conferito alla dottoranda in Scienze biomediche cliniche e sperimentali Anna Pedrinolla, un prestigioso premio  per uno studio intitolato “Progression of Alzheimer’s disease: the role of nitric oxide bioavailability in cerebral and peripheral circulation”. La sua ricerca è incentrata sul ruolo dell’ossido nitrico, una molecola endogena implicata nella vasodilatazione e trasmissione di impulsi nervosi, nella malattia di Alzheimer. Per maggiori informazioni sulla sua...

Leggi tutto...


Univr e Alzheimer’s association insieme per la lotta al morbo di Alzheimer

Una ricerca condotta dal dipartimento di Biotecnologie di ateneo, in collaborazione con il dipartimento di Neuroscienze, Biomedicina e Movimento, ha ricevuto un finanziamento di oltre 130mila dollari da parte della Alzheimer’s Association, con un grant destinato a proposte da parte di coordinatori nuovi nel campo di ricerca sul morbo di Alzheimer e sulla demenza.  Il progetto, coordinato da Mariapina D’Onofrio, docente di Chimica organica, in...

Leggi tutto...


Il ruolo dell’ossido nitrico nella malattia di Alzheimer

L’ossido nitrico è una molecola vasodilatatrice prodotta dal nostro corpo, molto importante per il funzionamento cellulare e sistemico. Un nuovo studio condotto dall’università di Verona, e pubblicato sulla rivista scientifica Frontiers in Physiology, ha individuato il collegamento tra la diminuzione di questa sostanza e il progressivo deterioramento cerebrale e periferico durante l’invecchiamento e nella malattia di Alzheimer. Lo studio, coordinato da Federico Schena, è il...

Leggi tutto...


23/10/2019 ROMA, CERIMONIA DI CONSEGNA DEL PREMIO ASPEN INSTITUTE ITALIA: PER LA COLLABORAZIONE E LA RICERCA SCIENTIFICA TRA ITALIA E STATI UNITI (quarta edizione). Nella foto:  MATILDE BONGIANNI GIOVANNI TONOLISERGIO FERRARI MICHELE FIORINI MAURIZIO POCCHIARI SALVATORE MONACO BYRON CAUGHERY GIANLUIGI ZANUSSO

Mercoledì 23 ottobre a Roma è stato consegnato il Premio Aspen 2019 per la collaborazione e la ricerca scientifica tra Italia e Stati Uniti. A vincere la quarta edizione è la ricerca “Test for Creutzfeldt–Jakob Disease Using Nasal Brushings”, pubblicata dalla rivista scientifica The New England Journal of Medicine. Nel team italo-americano vincitore anche Matilde Bongianni, Sergio Ferrari, Michele Fiorini, Salvatore Monaco e Gianluigi Zanusso,...

Leggi tutto...


Alzheimer, dallo studio della proteina Tau nuove strategie farmacologiche contro la neurodegenerazione

La proteina Tau contribuisce al regolare funzionamento dei neuroni. Cosa accade quando questa proteina non funziona correttamente? Cambia la propria struttura e forma aggregati insolubili la cui deposizione ha come effetto la morte neuronale che sta alla base del morbo di Alzheimer. Lo studio “Semisynthetic and enzyme-mediated conjugate preparations illuminate the ubiquitination-dependent aggregation of protein tau” ha indagato nello specifico l’impatto sull’aggregazione della proteina Tau...

Leggi tutto...