JOB&Orienta 2022: 31° edizione

Salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro

Fiera di Verona, da giovedì 24 a sabato 26 novembre  

“A.A.A. Accogliere, accompagnare, apprendere in un mondo che cambia”.

Verona, 19 ottobre 2022 È in calendario da giovedì 24 a sabato 26 novembre 2022, alla fiera di Verona, l’annuale appuntamento con JOB&Orienta, il salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro.

Promossa da Veronafiere e Regione del Veneto, in collaborazione con Ministero dell’Istruzione e Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, la manifestazione continua a raccontare la scuola e il lavoro che cambiano e a farsene palcoscenico. E come sempre si fa promotore di dialogo tra i diversi attori del sistema per favorire uno scambio virtuoso di idee e buone pratiche, e creare ponti tra la formazione e l’occupazione. Il Salone offre, infatti, occasioni di confronto e aggiornamento per gli operatori sui temi chiave dell‘istruzione e della didattica, come pure sulle traiettorie di evoluzione del lavoro. Al contempo, consegna a studenti, famiglie e giovani strumenti utili per orientarsi al meglio di fronte alla pluralità di proposte e percorsi formativi, come agli scenari occupazionali in costante mutamento.

Giunto alla 31a edizione, JOB&Orienta integrerà anche quest’anno le proposte in presenza in fiera con un ecosistema digitale interattivo, fruibile attraverso il portale www.joborienta.net.

A.A.A. Accogliere, accompagnare, apprendere in un mondo che cambiaè il titolo che farà da filigrana all’edizione 2022, evidenziando l’orizzonte ampio e globale che ci interroga e ci sollecita. Sullo sfondo un cambiamento che la pandemia, e più globalmente il contesto incerto e inquieto, hanno reso urgente e insieme accelerato. Un cambiamento di cui possiamo e dobbiamo essere tutti protagonisti, puntando a un domani sostenibile e di pace: da trasformare in obiettivo e sfida comuni e da costruire insieme ai giovani fin dalla scuola. Accogliere, accompagnare, apprendere. Tre parole chiave, legate tra loro a doppio filo, che raccontano il compito alto a cui siamo chiamati, anche guardando agli obiettivi dell’Agenda Onu 2030 per lo sviluppo sostenibile: per consentire a tutti pari opportunità di formazione e di occupazione e garantire coesione sociale, per far crescere quelle competenze fondamentali al realizzarsi delle transizioni ecologica e digitale, riconosciute strategiche per la competitività delle imprese e la tenuta del sistema economico globale oltre che per il futuro del pianeta.

Come sempre JOB&Orienta sarà strutturato in due dimensioni parallele e complementari. La vasta rassegna espositiva, composta di stand onsite e vetrine virtuali fruibili attraverso mappe interattive, vedrà la presenza di scuole, accademie e università, enti di formazione, istituti tecnici superiori (Its), istituzioni, imprese, centri per l’impiego e agenzie di servizi per il lavoro, associazioni di categoria,… Due le macroaree tematiche -“Istruzione ed educazione” e “Università, formazione e lavoro”, ciascuna sviluppata in tre percorsi espositivi: “Educazione e scuola”, “Formazione docenti e didattica innovativa” e “Lingue straniere, turismo e mobilità” per la prima; “Accademie e università”, “Lavoro e alta formazione” e “Formazione professionale” per la seconda.

Punto di forza della manifestazione è anche il palinsesto articolato e vario di eventi, in presenza e in streaming, per i diversi pubblici di riferimento: convegni e dibattiti, seminari formativi, workshop tematici, laboratori interattivi e performance creative.  

Il Salone è a partecipazione libera, previa registrazione online (link).

JOB&Orienta è anche sui social: Facebook e Facebook Messenger (@joborienta), Twitter (@Job_Orienta), Instagram (@job_orienta), YouTube (JOB&Orienta).

 

A cura dell’ufficio stampa di JOB&Orienta