Il 30 settembre è la Notte europea della ricerca

Scopri il mondo scientifico Univr attraverso i video racconti de “La ricerca continua”

Venerdì 30 settembre si celebra la Notte europea della ricerca, un’iniziativa promossa dalla Commissione Europea fin dal 2005 che coinvolge ogni anno migliaia di ricercatrici, ricercatori e istituzioni in tutti i Paesi europei. L’obiettivo è di creare occasioni per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni accademiche in un contesto informale e stimolante.

Anche l’università di Verona è da sempre attenta al tema della divulgazione scientifica e promuove diverse attività per far conoscere tutto il lavoro svolto all’interno dei laboratori e non solo. In occasione della Notte europea della ricerca del 2020, è nata l’idea di un format dal titolo “La ricerca continua” un nuovo modo per conoscere la ricerca scientifica direttamente dalla voce delle persone che fanno questo lavoro tutti i giorni.

Il progetto ha l’obiettivo di presentare prodotti e progetti narrati attraverso presentazioni coinvolgenti e innovative, brevi ed efficaci, realizzate sotto forma di video, per consentire a tutte e tutti di poter esprimere i propri contenuti scientifici e raccontarli al pubblico.

In meno di due anni sono quasi 60 i video realizzati. Nei racconti si spazia nel mondo della ricerca Univr a 360 gradi. Dalla medicina all’informatica e biotecnologie, dall’ambito umanistico a quelli economico, giuridico, delle scienze umane e delle lingue straniere.

Tutti i video sono disponibili nella pagina dedicata e sono già in produzione nuove puntate. Perché a Verona la ricerca continua…