Occupazione e libertà di circolazione all’interno dell’Unione Europea

il 18 marzo appuntamento organizzato dal Cde dell'università di Verona

La Conferenza sul Futuro dell’Europa nasce per favorire la partecipazione attiva dei cittadini al futuro dell’Unione europea. In materia di occupazione e affari sociali, la discussione a livello europeo si è concentrata su protezione sociale e sicurezza sociale, tassazione per un’economia equa e inclusiva, ripresa economica, giustizia sociale, rapporto tra giovani e occupazione.

Tali temi, declinati alla luce delle sollecitazioni e delle specificità del territorio locale e del suo tessuto sociale, nonché delle interrelazioni esistenti tra occupazione e libertà di circolazione nel mercato interno, saranno oggetto della tavola rotonda e del dibattito allargato  Sfide in materia di occupazione e libertà di circolazione all’interno dell’Unione: tra stress test e nuove prospettivein programma in ateneo il 18 marzo, dalle 15.30 alle 18.30, in presenza e su Zoom.

L’incontro, ospitato dal dipartimento di Scienze giuridiche, nell’aula Cipolla, via Carlo Montanari 9,  rientra nella campagna di comunicazione interistituzionale #latuaparolaconta, promossa da Commissione europea, Parlamento europeo e Dipartimento per le Politiche Europee e si inserisce tra le iniziative del progetto dei CDE italiani  “Occupazione, ambiente e nuove tecnologie. Dialoghi in Accademia tra istituzioni, operatori economici, società civile e associazioni studentesche” realizzato grazie al contributo dell’Ufficio del Parlamento europeo in Italia.

Il progetto, che prevede la realizzazione, nel mese di marzo, di incontri su temi in materia di occupazione, ambiente e nuove tecnologie in un dialogo tra docenti, studenti, operatori economici, associazioni e decisori politici a livello europeo e locale, è coordinato dal Centro di documentazione europea dell’università di Verona.

L’iniziativa è strutturata in forma di dibattito, aperto a tutto il pubblico interessato, con la partecipazione di europarlamentari e docenti universitari per dialogare con referenti di movimenti della società civile, di associazioni studentesche e operatori economici sui principali temi di riflessione che riguarderanno la politica di occupazione sulla quale si è concentrata la discussione nell’ambito della Conferenza sul Futuro dell’Europa, tra cui in particolare la protezione sociale e sicurezza sociale, una tassazione per un’economia equa e inclusiva, la ripresa economica, la giustizia sociale, il rapporto tra giovani e occupazione.

L’incontro intende riprendere e sviluppare, attraverso un dialogo allargato, una serie di proposte già emerse in materia di libertà di circolazione, giustizia sociale e occupazione nell’ambito di seminari principalmente rivolti ai giovani (studenti, associazioni studentesche) realizzati dal CDE di Verona nell’ambito del progetto di rete 2021 dei CDE italiani “La Conferenza sul futuro dell’Europa. Un nuovo slancio per la democrazia europea”.

Per poter partecipare è necessario iscriversi, entro il 17 marzo, tramite il link: https://univr.zoom.us/webinar/register/WN_drS9Iw9aTH-iMag-Hlo8Kw

Per maggiori informazioni consultare la locandina