Giustizia in crisi (salvo intese). Leggi, giudici, processi e carcere di fronte alla pandemia

Durante il webinar di venerdì 28 maggio verrà presentato il libro “Giustizia in crisi (salvo intese)” del giurista Giovanni Maria Flick

La pandemia ci ha imposto numerose restrizioni, portandoci a mettere in discussione molte cose che davamo per scontate. Anche la giustizia non ha fatto eccezione e si è acuito il dibattito che riguarda la legge, la figura del giudice, il processo e la questione della pena. Questo smarrimento nel campo giuridico è un problema che riguarda tutta la società civile ed è quindi avvertita tra gli esperti la necessità di avviare una riflessione.

Questi i temi che si discuteranno durante il webinar di venerdì 28 maggio alle 15, in occasione della presentazione del libro “Giustizia in crisi (salvo intese)” del presidente emerito della Corte costituzionale, Giovanni Maria Flick. L’iniziativa rientra tra le attività del team di ricerca «Processi decisionali e fonti del diritto» del progetto di eccellenza MIUR 2018/2022 del dipartimento di Scienze giuridiche dell’università di Verona.

L’incontro sarà introdotto da Enzo Cheli, vicepresidente emerito della Corte costituzionale. Giovanni Meruzzi, direttore vicario del dipartimento di Scienze giuridiche dell’università di Verona, porterà i saluti istituzionali e interverranno Giovanni Canzio, primo presidente emerito della Corte di cassazione, Mario Patrono, docente emerito all’università “La Sapienza” di Roma e Giampietro Ferri, docente di diritto costituzionale all’università di Verona. Giovanni Maria Flick presenterà il suo recente libro “Giustizia in crisi (salvo intese). Leggi, giudici, processi e carcere di fronte alla pandemia”, edito da Baldini+Castoldi.

L’incontro sarà trasmesso sulla piattaforma Zoom.