Convenzione Tribunale e università: azioni congiunte per l’efficienza della giustizia

Firmata la convenzione tra il dipartimento di Scienze giuridiche e il Tribunale di Verona

Il Tribunale di Verona e il dipartimento di Scienze giuridiche hanno sottoscritto la convenzione per lo sviluppo congiunto di numerose iniziative e opportunità a servizio del territorio, nella prospettiva di un più intenso collegamento della ricerca scientifica e della didattica universitaria con la prassi giurisdizionale. La convenzione è stata firmata lunedì 18 novembre, nella sala Jacopo D’Ardizzone di via Montanari 9, da Stefano Troiano, direttore del dipartimento di Scienze giuridiche e Antonella Magaraggia, presidente del Tribunale di Verona.

La collaborazione riguarderà in particolare: opportunità per gli studenti universitari di svolgere stage all’interno del Tribunale, pubblicazioni congiunte, scientifiche o divulgative, iniziative formative come seminari, conferenze, convegni e altre attività culturali aperte, a seconda dei casi, agli studenti, agli attori economici e istituzionali e, più in generale, alla collettività; l’elaborazione di innovativi progetti di ricerca per la partecipazione a bandi competitivi in istituzioni pubbliche nazionali o internazionali, al fine di ottenere fondi per poter più efficacemente sviluppare obiettivi di comune interesse; attività di ricerca all’interno del Tribunale. Primo passo concreto sarà la raccolta e l’analisi della giurisprudenza e delle prassi in uso per la valutazione delle capacità decisionali in soggetti anziani e affetti da decadimento cognitivo.

“La Convenzione che viene firmata oggi – ha dichiarato Stefano Troiano – consente all’università di contribuire insieme al Tribunale di Verona allo sviluppo di forme innovative di sinergia per una migliore efficienza della giustizia, valorizzando in particolare l’apporto degli studenti cui sarà offerta una non comune opportunità di arricchimento formativo presso il Tribunale.

“La firma di questa Convenzione si inserisce nel già collaudato e intenso rapporto tra Tribunale e università”, ha commentato Antonella Magaraggia. “La sinergia tra queste due istituzioni consentirà agli studenti di misurarsi con la realtà viva del lavoro negli Uffici Giudiziari”.

La convenzione si pone in collegamento con due gruppi di ricerca “Invecchiamento della popolazione e passaggi generazionali”, diretto da Mauro Tescaro, e “Digits – Informazione e dati nella società globale dell’informazione tecnologica: diritti, responsabilità e tutele”, diretto da Stefano Troiano e Daniele Butturini, recentemente costituiti dal Dipartimento di Scienze giuridiche nell’ambito del Piano di ricerca d’Eccellenza per il quinquennio 2018-2022 “Diritto, cambiamenti e tecnologie”, finanziato dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca.

Allegati